Il Grande Lebowski

Recensione – 20 anni – Esattamente 20 anni fa, il 1 maggio 1998, usciva Il Grande Lebowski, film cult dei fratelli Coen che è entrato nella classifica dei migliori film degli anni 90, inserito negli annali della storia del cinema e che ancora oggi è una fonte di ispirazione così influente da essere diventato un culto. Si tratta di una pietra miliare del cinema d’autore che ha consacrato il talento dei fratelli Joel e Ethan anche grazie ad un cast eccezionale capitanato da un credibilissimo Jeff Bridges. The Big Lebowski è una perfetta raffigurazione di quella fetta d’America che vive ai margini della società, trasandata, pazza, allucinata, fuori dal comune a  volte politically incorrect che diverte. È una produzione di alto livello con una costruzione e un’estetica inconfondibile, e non solo… è una vera e propria lezione di cinema.

Read more

Il mondo dei ragazzi normali (CK)

Robin MacKenzie è un ragazzo di 14 anni del New Jersey; a differenza dei suoi coetanei, a lui piace passare il tempo con la sua migliore amica o visitare musei a New York con sua madre. E’ il classico bravo ragazzo, ma il ruolo inizia a stargli stretto. Proprio mentre Robin arriva ad avvertire i primi turbamenti adolescenziali, a fare i conti con la propria omosessualità, un’improvvisa tragedia investe i MacKenzie, facendo crollare di colpo le tenui convenzioni sulle quali si basava l’equilibrio familiare. Una storia di ribellioni e di silenzi, di scelte difficili e irrevocabili, sullo sfondo della periferia americana degli anni Settanta.

Read more

Bafta 2015, i vincitori: trionfa Boyhood, 5 premi per Grand Budapest Hotel

Due settimane agli Oscar e la stagione dei premi cinematografici si fa sempre più ‘ambigua’. Poche ore dopo il trionfo di Alejandro G. Inarritu ai DGA Awards 2015, arrivato tra le altre cose 10 giorni dopo i PGA 2015, Boyood, principale ‘sfidante’ di Birdman, è tornato a far furore. I Bafta 2015, Oscar del cinema inglese, hanno infatti premiato la pellicola di Richard Linklater.

Read more