Recensione di Natale – L’amore non va in vacanza (The Holiday) è una commedia romantica del 2006 diretta da Nancy Meyers e prodotta dalla Columbia Pictures. E’ un film che rientra inevitabilmente tra i classici natalizi da rivedere durante le feste ed è disponibile sulle piattaforme Netflix, Chili Cinema, Now Tv, Apple iTunes e Google Play.

Un intreccio a sfondo natalizio

Iris Simpkins ( Kate Winslet) vive nel Surrey, e lavora in uno studio giornalistico con a capo Jasper, suo ex fidanzato. Nonostante la loro fugace relazione sia terminata a causa dell’infedeltà di Jasper, Iris è ancora ossessionata da lui e continua ad essergli gentile nonostante si avvicini a lei solo per opportunismo lavorativo.

In occasione della festa di Natale della compagnia, Jasper annuncia il fidanzamento proprio con la ragazza con cui l’aveva tradita, spezzando ancora una volta il cuore ad Iris, che in quel momento si rende conto è giunto il momento di voltare pagina e prendersi una vacanza per evadere dalla realtà di cui è prigioniera.

Amanda Woods (Cameron Diaz) vive invece a Los Angeles ed è una donna in carriera che si occupa del montaggio di trailer cinematografici, è così presa dal lavoro che si rende conto la sua relazione sia giunta al capolinea solo quando il suo fidanzato le confessa di averla tradita, Amanda è furiosa e dopo averlo cacciato di casa decide di mettere per una volta in secondo piano il lavoro e concedersi una vacanza.

Amanda e Iris

Spinte dalla stessa esigenza di ritagliarsi del tempo per se stesse, Amanda ed Iris si conoscono in una chat in cui è possibile scambiarsi le case per alcuni periodi e decidono dopo poche e rapide domande di dare inizio a questa esperienza durante le festività natalizie.

Mentre Iris è piacevolmente sorpresa dalla lussuosa villa di Amanda nel cuore di Los Angeles, Amanda si sente a disagio nel cottage in cui è capitata e decide di ripartire già il giorno seguente.
A farle cambiare idea sarà però Graham (Jude Law), il fratello maggiore di Iris.

Nonostante la leggerezza iniziale della loro frequentazione Amanda scoprirà che Graham è vedovo, ha due figlie ed è follemente innamorato di lei. La razionalità di Amanda sarà messa a dura prova da questa confessione, ma nonostante ciò per una volta deciderà di metterla da parte e viversi appieno questa romantica storia d’amore.

Nel frattempo anche Iris fa la conoscenza di due uomini che rivoluzioneranno la sua vita: Arthur (Eli Wallach) e Miles (Jack Black).
Arthur è un anziano signore con una carriera di sceneggiatore alle spalle con cui nascerà una bellissima amicizia che sfocerà in una vera e propria psicoterapia e che le farà aprire gli occhi su molte questioni a cui non era ancora riuscita a trovare risposte, liberandosi così dell’ingombrate presenza di Jasper. Con Miles invece ….

Curiosità sul film 

L’amore non va in vacanza rientra tra i più noti film natalizi che ha guadagnato ben più di 250 milioni di dollari al botteghino, un vero e proprio successo che è sempre un piacere rivedere.

Il fulcro che da moto alla trama è proprio lo scambio di case tra Iris ed Amanda, fenomeno conosciuto in America come “home exchange” e che questo film in un certo senso pubblicizza ed anticipa. Chissà se i creatori di Airbnb quando l’hanno fondato nel 2008 a San Francisco avevano visto questo film due anni prima e se ne erano lasciati ispirare.

Un altro elemento a favore del film è sicuramente Il cast Hollywoodiano che contribuisce ad attirare il pubblico, oltre ai quattro protagonisti troviamo anche un cameo di Lindsay Lohan e James Franco come personaggi di un trailer montato da Amanda, mentre riconosciamo Dustin Hoffman tra gli scaffali di un video-noleggio.

Oltre ai protagonisti stellari ciò che colpisce gli spettatori sono anche le musiche del maestro Hans Zimmer, che anche se riascoltate ripetutamente ci incantano sempre e per cui meritò il premio di miglior colonna originale durante l’International Film Music Critics Award del 2006.

Citazioni da segnalare 

Sebbene questo film possa sembrare all’apparenza una commedia leggera e spensierata, L’amore non va in vacanza cela dei passaggi illuminanti da tenere a mente.

“Nei film c’è la protagonista e c’è la migliore amica. Tu, te lo dico io, sei una protagonista, ma per qualche stupida ragione ti comporti da migliore amica”

Questa è una frase detta da Arthur ad Iris per spronarla a non nascondersi dietro agli altri, oltre a questo le suggerisce anche la visione di alcuni film in cui le protagoniste sono donne forti e determinate, proprio per spingerla ad avere più fiducia in se stessa.

Degna di nota è anche la frase

“Perchè sono attirato da una persona anche se so che non è quella giusta? “Perchè speri di sbagliarti”

Brutale ma chiarificante, a quanti infatti è capitato di incappare in relazioni sbagliate e di chiuderle definitivamente solo dopo svariati tentativi.

Nonostante sia un film che gli appassionati di commedie natalizie conosceranno a memoria è sempre bello riascoltare il monologo iniziale

“Ho scoperto che quasi tutto ciò che è stato scritto sull’amore è vero, Shakespeare ha detto: “il viaggio termina quando gli innamorati si incontrano” Ah, che pensiero straordinario! io non ho mai sperimentato nulla di neanche vagamente simile a questo, ma sono più che disposta a credere che a Shakespeare sia accaduto. Credo di pensare all’amore più di quanto in realtà si dovrebbe e resto sempre sbalordita dal potere assoluto che ha di alterare e definire la nostra vita..”

In effetti in questo film l’amore è il protagonista e mai come in questo caso “altera e definisce” la nuova vita dei nostri personaggi principali a cui alla fine ci siamo affezionati anche noi.

Voto 8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.