Jason Bourne

Recensione in anteprima – Matt Damon torna a vestire i panni del suo personaggio più famoso Jason Bourne. Paul Greengrass, il regista di The Bourne Supremacy e The Bourne Ultimatum, è nuovamente al fianco di Damon nel nuovo capitolo della saga della Universal Pictures. In uscita il 1 settembre.

jason-bourne-trailer-01

In questo film il più pericoloso ex-agente CIA è costretto ad uscire dall’ombra. Alicia Vikander, Vincent Cassel e Tommy Lee Jones sono al fianco di Damon in Jason Bourne, e Julia Stiles torna nei panni del suo personaggio di sempre. Ispirato ai personaggi creati da Robert Ludlum, il film è scritto da Greengrass e Christopher Rouse.

Jason Bourne è tornato, più in forma che mai, più maturo e consapevole delle proprie capacità, per fare luce su aspetti del proprio passato ancora rimasti un mistero. Dopo uno spin-off non proprio esaltante (The Bourne Legacy, con protagonista Jeremy Renner che interpretava un altro agente del programma Treadstone).

jason bourne_2

Il ritorno di Matt Damon nei panni di Jason Bourne dopo nove anni dall’ultimo episodio e di Paul Greengrass, regista di The Bourne Supremacy e The Bourne Ultimatum, riaccende l’interesse per la saga e permette così di approfondire quei tratti della vita di Bourne rimasti ancora segreti. Non si tratta infatti di un reboot del franchise, ma di un vero e proprio sequel di Ultimatum che va a concludere quell’arco narrativo iniziato proprio con la precedente trilogia. Lo stesso Damon aveva affermato che non sarebbe tornato a ricoprire il ruolo di Jason Bourne a meno che non ci fosse una sceneggiatura convincente e coerente con il finale di Ultimatum. Il regista sceglie di non stravolgere nulla.

jason bourne_4

La struttura, ormai collaudata, è sempre la stessa: il protagonista, dato per morto, torna in azione per cercare di ricomporre il puzzle del suo passato, ma è continuamente braccato dalla CIA. Questa volta però, il ritmo è fin da subito frenetico ed il rischio è che si perda un po’ di quella suspense che si creava prima di ogni operazione segreta. Una delle novità più significative di questo film è che ha una certa rilevanza nell’economia della storia e che per la prima volta nella serie è presente un vero e proprio antagonista, interpretato da Vincent Cassel, con una motivazione personale che lo spinge a voler uccidere Bourne.

Oltre a Cassel sono altre due le new entry, Il direttore della CIA Robert Dewey interpretato da Tommy Lee Jones e Alicia Vikander nei panni dell’ambiziosa e ambigua agente Heather Lee. Una menzione a parte anche per i numerosi e continui inseguimenti, spettacolari ed avvincenti (che contraddistinguono la serie) che non annoiano, non risultano mai caotici e colpiscono per la loro realizzazione ed il loro realismo (in particolare le sequenze ambientate ad Atene).

jason bourne

Un action thriller pieno di adrenalina e complotti dall’inizio alla fine, che mescola spionaggio e politica in linea con i precedenti episodi ai quali si aggiunge il dualismo tra sicurezza pubblica e privacy dei cittadini, con una trama che però offre pochi colpi di scena e che non riesce mai a decollare pienamente rimanendo abbastanza lineare per tutta la durata del film.Una visione sicuramente consigliata a tutti i fan dell’ex agente della CIA e a tutti gli amanti dei film d’azione.

Voto: 6.8

Commenti