In attesa dell’articolo che riepilogherà tutti i premi di questa 68esima edizione del Festival di Cannes, vi proponiamo la recensione del film che ha appena vinto la Palma d’Oro 2015. Si tratta del film del regista Jacques Audiard: Dheepan. Ringraziamo Cinefile.biz per l’utilizzo delle loro recensioni.

dheepan

“Dheepan” di Jacques Audiard

Per fuggire alla guerra civile nello Sri Lanka un ex soldato, una giovane donna e bambina fingono di essere una famiglia, assumendo l’identità di persone morte durante il conflitto. Arrivano in Francia e chiedono asilo politico, venendo mandati in una banlieue parigina…

Con perfetto tempismo, Jacques Audiard porta in concorso al Festival di Cannes un film sugli immigrati. Lo fa con la lucidità che gli è ormai naturale e lo fa ovviamente anche per raccontare i ghetti francesi che hanno già fatto sfondo ai suoi due ultimi, splendidi, film. È dal punto di vista dei tre profughi che il regista parigino ci mostra l’ambiente degradato in cui le bande di spacciatori prosperano, ed è anche grazie alle loro parole e ai loro sguardi che capiamo come quella periferia francese non sia poi molto diversa dallo Sri Lanka in guerra da cui sono fuggiti. (continua)

dheepan_2

Di Giuseppe Bonsignore

Fondatore di Cinematik.it nel lontano 1999, appassionato di Cinema occupa il suo tempo impiegato in un lavoro molto molto molto lontano da film e telefilm. Filmaker scadente a tempo perso, giornalista per hobby, recensore mediocre, cerca di tenere in piedi la baracca. Se non vede più di 100 film (al cinema) all'anno va in crisi d'astinenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.