Film del giorno in tv: “Grand Budapest Hotel”

Film in tv (free) – Domenica 30 Aprile 2017 – Rai4 ore 21.10 – Wes Anderson, il talento in continua crescita di un regista che regala un capolavoro che si destreggia tra commedia, noir, avventura in un film pieno di ironia, situazioni surreali e grottesche. Un lavoro impeccabile che diverte lo spettatore dall’incipit fin anche oltre i titoli di coda.

Una ragazza, oggi, legge in un libro in cui (vediamo) il suo scrittore parlare nel 1985 (probabile anno di scrittura del tomo), riguardo eventi che lo videro protagonista da giovane (e li vediamo, ambientati nel 1968), quando incontrò un uomo al Grand Budapest Hotel, struttura ormai fatiscente, il quale, in una lunga cena, gli narrò la sua storia, ambientata nel 1932. La parte preponderante del film (l’unica in cui il formato cambia dal classico simil-16:9 rettangolare ad una specie di 4:3 d’altri tempi, quindi quasi quadrato, da film della prima metà del novecento) vede protagonista Monsieur Gustave, il concierge ma di fatto il direttore del Grand Budapest Hotel collocato nell’immaginaria Zubrowka. Gode soprattutto della confidenza (e anche di qualcosa di più) delle signore attempate. Una di queste, Madame D., gli affida un prezioso quadro. In seguito alla sua morte il figlio Dimitri accusa M. Gustave di averla assassinata. L’uomo finisce in prigione. La stretta complicità che lo lega al suo giovanissimo neoassunto portiere immigrato Zero gli sarà di grande aiuto.

La scenografia molto spesso fa il verso al cartone animato. Risultato che il regista dichiara di perseguire in diverse scene esplicite con scale che non hanno fine, rocambolesche fughe dal carcere, gatti letteralmente spalmati sul pavimento e tante altre caratteristiche.

(continua)

Commenti