Il film del giorno in tv: INSIDE MAN

Mercoledì 1 aprile, Rete 4, 21.15.

Azzeccata commistione di generi, Spike Lee in splendida forma (come spesso quando si torna nella sua New York), supportato da un cast di grandi nomi.

insideman

INSIDE MAN

(id., 2006, USA)

Azione

Regia di Spike Lee

Con:

Denzel Washington

Clive Owen

Jodie Foster

Willem Dafoe

Chiwetel Ejiofor

Christopher Plummer

Durata: 130 minuti

Trama:

Quattro uomini e una donna travestiti da imbianchini fanno irruzione nella sede centrale della Manhattan Trust prendendo in ostaggio una cinquantina di persone che vengono obbligate a indossare delle tute e delle maschere. Intanto la polizia circonda la banca mentre il detective Keith Frazier è incaricato di negoziare con il capo dei malviventi che ha studiato il piano nei minimi particolari…

denzelinside

RECENSIONE

Robbery movie che Lee prende e rivolta a suo piacimento, con una padronanza davvero invidiabile e uno stile che marchia a fuoco il film: movimenti di macchina fluidi, l’insistenza sui particolari e la sensazione di potenziale “film normale” realizzato con un surplus di classe (e poi dicono che Scorsese non ha influenzato nessuno…). Cast in palla, soprattutto Washington (che a questi livelli recita ormai poche volte), Owen e la Foster, grandissimo Christpher Plummer, mentre è un po’ sprecato Willem Dafoe.
Se lo stile di Lee è scorsesiano, la strutturazione rende un grosso omaggio al maestro Hitchcock: i flashforward aumentano l’attesa e disorientano e via via che scorre il film cresce l’alone di mistero sulla cassetta di sicurezza di Plummer, utilizzata come leitmotiv dell’intero intreccio, che si dipana lentamente collocando tutti i pezzi del puzzle.
Sfizioso divertissement cinefilo. (Giuseppe Gangi alias Noodles)

CURIOSITA’

« Il mio nome è Dalton Russel. Fate attenzione a quello che dico perché scelgo le parole con cura e non mi ripeto mai. »
(Dalton Russell/Clive Owen, rivolgendosi direttamente agli spettatori all’inizio del film)

Spike Lee fa sfoggio di tutta la sua conoscenza tecnica e di racconto. Due i momenti particolari in cui il regista dimostra la sua originalità creativa:

* la prima in cui Clive Owen, con gli occhi fissi in camera, parla direttamente agli spettatori trascinandoli da subito dentro la vicenda;
* la seconda a metà film in cui siede Denzel Washington direttamente sul carrello della macchina da presa e lo fa muovere su di esso in una soggettiva frontale. Questa è una delle scene ricorrenti del regista afroamericano.

Il film contiene un omaggio a Quel pomeriggio di un giorno da cani, diretto da Sidney Lumet nel 1975: in entrambi i film c’è un garzone che consegna pizze ad ostaggi e rapinatori interpretato dal medesimo attore. Lo stesso Denzel Washington cita il film nel primo colloquio con i rapinatori.

In una sequenza viene inquadrato il cartone di una pizza con su scritto Sal’s, evidente riferimento a Fa’ la cosa giusta, diretto da Spike Lee nel 1989.

Ha incassato negli Stati Uniti 88,513,495 $, ed è ad oggi il più grande incasso del regista.

inside-man

One comment

  1. Visto al cinema e me lo ricordo molto volentieri. Sia perché adoro Washington, sia perché è uno degli ultimi film decenti fatti da Owen (insieme a “i figli degli uomini” sempre del 2006).

Commenti