Recensione – L’unico e insuperabile Ivan è stato una delle più importanti esclusive della piattaforma Disney Plus nel mese di Settembre 2020. Un film a tecnica mista (live action e animazione digitale) tratto dall’omonimo romanzo per bambini del 2012 scritto da Katherine Applegate e ispirato ad una storia vera.

Torniamo a parlare in questi giorni della pellicola diretta da Thea Sharrock (Io prima di te) perché si è aggiudicata una candidatura agli Oscar 2021, in particolare una nomination per i migliori effetti speciali.

L’unico e vero Ivan

La storia del vero Ivan, un Gorilla Schiena Grigia, inizia nei primi anni ‘60 quando viene portato via dall’Africa centrale dai bracconieri per essere venduto negli Stati Uniti. Ivan ha vissuto i suoi primi anni come animale domestico di una famiglia americana per poi diventare, per 27 anni, la star di un Animal Show di un piccolo circo all’interno di un centro commerciale.

Il film trae ispirazione da questa storia per raccontarci l’esperienza di Ivan e dei suoi compagni animali all’interno del circo. Ivan non è un semplice gorilla addestrato, nasconde un talento, un dono che lo metterà in risalto agli occhi del pubblico e che lo aiuterà a realizzare il suo sogno e quello dei suoi compagni: essere liberi.

Un cast di tutto rispetto per un messaggio importante

La tematica dello sfruttamento degli animali nei circhi è stato affrontato più volte nel cinema. L’unico e insuperabile Ivan vuole farlo a sua volta dando però direttamente voce agli animali e raccontando una storia che ha avuto per davvero un lieto fine. Un film con una narrazione delicata che trasmette tanta malinconia, perfettamente rappresentata negli occhi degli animali protagonisti.

A prima vista L’unico e insuperabile Ivan potrebbe sembrare un progetto di piccolo livello; al contrario invece Disney non ha badato a spese per la pellicola. Come conferma la candidatura agli Oscar, gli effetti speciali adottati sugli animali sono di ottima qualità raggiungendo un foto-realismo notevole.

Il cast poi è invidiabile. Tra le voci originali degli animali protagonisti troviamo niente meno che tre premi Oscar: Sam Rockwell è Ivan, non solo nella voce ma anche nelle sembianze facciali, Angelina Jolie è l’elefante Stella e Helen Mirren è la barboncina Snickers. E non è finita qui: Bryan Cranston è Mack, il proprietario del circo, mentre Danny DeVito è il simpatico cane randagio Bob.

Anche il doppiaggio italiano può contare delle voci niente male come Christian Iansante, Stefano De Sando e Stefano Fresi.

L’unico e insuperabile Ivan è un adattamento rivolto in particolare ai bambini e per questo target il film è perfettamente riuscito. Un classico prodotto Disney ideale per le famiglie con un messaggio chiaro e diretto; un grande NO allo sfruttamento degli animali e alla crescita in cattività.

Lo potete trovare all’interno del catalogo di Disney Plus.
Voto: 6,3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.