Intervista presentazione “Wonder woman” E&G Ltd.

Wonder Woman
by E&G Ltd.
 

Sale assegnate: 82
Costo del film: 22.750.000 Euromatik

 

Genere:  Drammatico

Regista: Von Trier Lars

Cast: Berenije Bejo, Haluk Bilginer

Descrizione:  La donna “eroina” contro le ingiurie degli uomini, reazionaria, sacrificata, scontro tra sessi visto con gli occhi di Lars von Trier.

 

Diritti Acquistati: Opera originale –  Non Necessario

 

Intervista:

– Cosa ti ha spinto a proporre questo film?

Ho sempre accarezzato l’idea di fare una trilogia ideale, nata con Pussy War e Black. Che poi sono i film che ancora oggi vengono ricordati maggiormente.

– Parlaci delle scelte di cast e regia.

Lars von Trier era il regista degli altri due film, anche se nella mia testa stavo pensando a qualche altro regista più complesso, ma che conoscono in pochi, quindi alla fine ho optato per quello più conosciuto. Cast esiguo, ma ho scelto due facce conosciute anche in occidente.

– Come pensi che sarà accolto questo progetto?

Piccolissimo esperimento per salvare la situazione. Non ho potuto lavorarci come volevo, ma alla fine il summary deve essere visto come una sorta di mini trattamento. Magari se dovesse riscontrare una buona accoglienza (anche semplice curiosità), chissà…

– Hai avuto difficoltà ad approcciarti al summary?

Diciamo di sì, progetto nato per essere un film normale. Ma ho dovuto chiuderlo per mancanza di tempo e volontà.

 

8 comments

  1. Emil non è mai banale quindi di certo mi aspetto qualcosa di particolarmente interessante, poi i nostri gusti non sempre coincidono ma questo è un altro discorso 😛

  2. non vedo l’ora di leggerlo, emilz ha sempre un po’ ”sprecato” il suo talento al momento di scrivere i film lunghi e soprattutto in fase conclusiva… forse coi summary potrebbe dare il meglio

  3. Per me Emilz é sempre stato un produttore molto indipendente, che ci ha saputo mostrare storie molto interessanti. Anzi se si può dire così, credo che siano proprio i progetti mainstream in cui ha dato il “peggio” di se (in senso buono of course). Con questo suo WW chiuderà una trilogia molto personale ma che a me ha ammaliato.

  4. vero, i progetti più commerciali non riesco a scriverli. Anche se pure quelli più “autoriali” avevano dei difetti che non mi hanno mai permesso di andare oltre il . Per quanto riguarda i summary sarà interessante cercare di racchiudere alcune idee che ho in mente da tempo e che non ho mai realizzato. Con questo “metodo” potrei farcela sul serio.

Commenti