1Q84 (CK)

1984, Denver. Amanda (Paquin) è bloccata in un taxi nel traffico. L’autista le suggerisce, come unica soluzione per non mancare all’appuntamento che l’aspetta, di uscire dalla tangenziale utilizzando una scala di emergenza, nascosta e poco frequentata. Ma, sibillino, aggiunge di fare attenzione: “Non si lasci ingannare dalle apparenze. La realtà è sempre una sola”

Read more

Supermax (CK)

A Max è stato diagnosticata una brutta sordità, facilmente recuperabile, però, con l’ausilio di un apparecchio acustico. Il problema è che Max ha solo 8 anni, e non ne vuol sapere di usare quel bruttissimo e fastidioso oggetto di plastica, che lo rende diverso dagli altri bambini della sua scuola.
I genitori cercano in tutti i modi di convincerlo, ma il testardo Max ha proprio deciso di non voler fare il bravo bambino. Lui si crede un super eroe, come quelli che vede sempre neu fumetti e nei cartoni animati in televisione, ed è inammissibile per un super eroe come lui il solo pensare di dover mettersi quel coso dentro l’orecchio, soprattutto ora che deve combattere contro un super-cattivo, e far riappacificare papà e mamma, che sembra siano in guerra fra di loro.

Read more

La guardia del corpo (CK)

Charlie, un piccolo gangster di New York, ha una sola regola: mai accettare dei lavori che coinvolgono delle donne. Ma non può rifiutare l’incarico affidatogli da un ricco uomo d’affari legato alla malavita di prelevare da un hotel di Philadelphia e scortare a New York una prostituta d’alto borgo, Amelia Hayes, una donna volubile e arrogante. Mentre tra i due l’ostilità iniziale lascia pian piano spazio all’affetto, Charlie si rende conto di essere entrato in un gioco più grande di lui, un gioco che potrebbe costare caro a entrambi.

Read more

Volevo solo vendere pizza (CK)

Luigi (Silvio Orlando) fa il giornalista, ma ha un sogno nel cassetto: aprire una pizzeria. Ne parla con il suo migliore amico e collega Andrea (Antonio Catania), che lo convince a buttarsi nell’impresa. Ma, fra gentili consulenti (Valentina Lodovini), spietati esperti (Gioele Dix) e dipendenti non troppo fedeli (Beatrice Fazi, Ugo Dighero) Luigi si trova ad affrontare una tragicomica Odissea burocratica (con tanto di marca da bollo).

Read more

Jerry Blatta (CK)

New York, anni Cinquanta.
Uno scarafaggio, senza motivo, scopre di essere diventato un uomo (Liev Schreiber). Superato l’iniziale sgomento, lo Scarafaggio si fa strada per le vie di Manhattan. Durante i primi passi in questo nuovo mondo arriva l’incontro con Acaro (Milo Ventimiglia), un ragazzo che vuole diventare qualcuno nello Square. Acaro battezza Scarafaggio “Jerry Blatta”. Con un nome e il management del piccoletto, Jerry comincia la corsa verso il potere malavitoso, corsa in cui incappa anche Celia Singer (Olivia Wilde), che si trova ambiguamente risucchiata nelle vicende dei due.

Read more

Un bravo ragazzo (CK)

Sono trascorsi dieci anni da quando Rian, Beth, suo fratello Nolan e Chad, vivevano gli anni spensierati dell’università e amavano la musica, tanto da formare la migliore rock band della zona. Quando ora Rian incontra Beth, una normale conversazione tra amici apre crepe profondissime da cui lentamente la malinconia e la tristezza si mescolano con il passato che risale in superficie, così duro e brutale da provocare un senso di soffocamento. Quante cose sono cambiate da allora, da quella notte lontana in cui un episodio di incredibile violenza ha improvvisamente sciolto la band e cambiato per sempre la vita di tutti. Adesso Beth e Chad sono una coppia, Rian vive con Gwen e Nolan non sembra stare granché bene.

Read more

To the moon (CK)

John è un uomo in fin di vita che ha espresso il suo ultimo desiderio, quello di poter andare sulla luna. Se ciò non è possibile materialmente, un’agenzia sarà in grado di impiantargli il ricordo di questo viaggio. Per farlo però i due agenti dovranno entrare nei suoi ricordi, assistendo a ritroso ai momenti più significativi della sua vita, segnata irrimediabilmente dalla commovente storia d’amore con Riven.

Read more

Mind the Gap (CK)

Appena eliminato dal cinema virtuale dopo aver diviso ampiamente la critica cinematikina, come spesso accade per le opere del suo produttore, Mastruccio alias Andrea, uno dei migliori fanta-sceneggiatori del nostro gioco, pubblichiamo la prima recensione ricevuta dal film e non per caso, dato che il film è celebrato (oppure maldigerito) per il suo finale choc, quindi la prima reazione in assoluto è quella che è giusto condividere.

Read more