Cinematik Drink n.2: Supertramp

Cinematik Drink – Secondo appuntamento con i cocktail ispirati ai film di ogni genere ed epoca. Due volte a settimana bartender di tutta Italia ci presenteranno i loro drink ideati sul film o sui personaggi di un film. A voi il compito poi di recuperare anche i film che vi proponiamo (alcuni li trovate anche recensiti su questo sito) e sorseggiare il cocktail che avrete preparato. 

Joy Napolitano bar manager del “The Barber Shop Speakeasy” (Photo by Andrea Di Lorenzo)

Dal bel suggerimento di Carlo Dutto, pervenuto in redazione, vi proponiamo questo nuovo interessante cocktail.

Supertramp

(ispirato al  film Into the wild”, di Sean Penn, 2007)

Barman: Joy Napolitano, bar manager del The Barber Shop Speakeasy di Roma

Ispirazione:

Supertramp, l’alter-ego di Chris, l’uomo che è scappato dalla vita quotidiana per cercare il suo IO fuori dal contesto sociale riconosciuto. Libertà, in qualsiasi parte si trovi, purché si rimanga a contatto con la propria anima: questo è lo spirito essenziale del drink omonimo Supertramp, ispirato al film “Into the Wild”. La libertà è scegliere un gin diverso visto come allontanamento dalle masse copiosamente unite nella mediocrità, l’italiano VII Hills Italian Dry Gin, che utilizza botaniche romane e la scelta del riuso di scarti alimentari per mostrare rispetto al mondo che ci circonda, grazie alla salvia non più fresca e ai lime già spremuti. Il tutto miscelato da Joy Napolitano che chiude il long drink con Acqua Perrier. #0waste

Ingredienti:

6 cl VII Hills Italian Dry Gin
2,5 cl fermentato naturale di salvia e lime*
Top di Acqua Perrier

*Fare fermentare per 5 giorni dei lime privi del succo e foglie di salvia non fresche dentro un barattolo di vetro con un litro d’acqua e 200 grammi di zucchero.

Bicchiere: Collins

Garnish: una foglia di salvia

Preparazione

Preparare il drink direttamente nel bicchiere, versando prima il fermentato di salvia e lime a cui si aggiunge il VII Hills Italian Dry Gin, quindi riempire il bicchiere di ghiaccio e finire il drink versando acqua Perrier fino all’orlo e utilizzando una foglia di salvia come guarnizione.

I film consigliati

Alla regia di “Into the wild” troviamo Sean Penn, protagonista, tra i tanti, di questi film che abbiamo recensito:

“The Tree of life”

Dolore. E’ il primo desolante momento del film di Terrence Malick, non ci vengono forniti elementi eplicativi della morte del figlio di questa coppia che vive a Waco in Texas , la madre,  non conosceremo mai il suo nome, come quello del padre, apprende la notizia da una raccomandata. E’ uno dei momenti iniziali di quest’opera sontuosa, un frammento di vita di una famiglia degli anni ’50. (continua)

“Il professore e il pazzo”

Debutto alla regia per l’iraniano Farhad Safinia in arte P.B. Sherman. Lo sceneggiatore di “Apocalypto” e della maggior parte degli episodi della serie tv “Boss” anche in questa occasione cura la sceneggiatura ritagliata su due attori seguitissimi: Mel Gibson e Sean Penn. Un melodramma che scava tra le parole, i ricordi, le paure, l’amore e la passione per la cultura e la letteratura. (continua)

Ad interpretare il protagonista Christopher (Chris) è Emile Hirsch che ritroviamo come attore in questo recente successo:

“C’era una volta a… Hollywood”

Nono film scritto e diretto da Quentin Tarantino. Un nostalgico e tenero  racconto d’amore per il cinema del regista che naviga tra fiction e realtà. Attraverso due attori come Brad Pitt e Leonardo DiCaprio che si calano perfettamente nella parte, il film immerge lo spettatore nel divismo e nella Hollywood di fine anni sessanta. Un dipinto semi-romantico e ingenuo tra spaghetti western e attori di serie B.  (continua)

Commenti