Speciale Giorno della Memoria 2020

The Eichmann Show

Si ritorna in tribunale con “The Eichmann Show”, film ideato per la tv dall’inglese BBC e che in Italia viene proposto nei cinema come il film del giorno della memoria 2016.

Gerusalemme 1961. Il geniale produttore televisivo Milton Fruchtman (Martin Freeman) assume il regista Leo Hurwitz (Anthony LaPaglia) (finito nella “lista nera” di McCarthy) per occuparsi delle riprese TV del processo al feroce criminale nazista Adolf Eichmann. Quello che viene offerto a Hurwitz è un lavoro dalle dimensioni epocali: per la prima volta nella storia un processo sarebbe stato trasmesso in TV e per la prima volta il mondo intero avrebbe assistito alle scioccanti testimonianze dei sopravvissuti all’Olocausto. Il risultato di questa importante operazione fu che l’80% della popolazione tedesca guardò almeno un’ora del programma ogni settimana; che venne trasmesso su tutte le reti in USA  e Gran Bretagna; ma soprattuto che finalmente, dopo 16 anni dalla fine della guerra, si cominciò a parlare apertamente dell’Olocausto. (continua)

Remember

Si ritorna con un’ambientazione dei giorni nostri in “Remember” del regista Atom Egoyan. Presentato a Venezia per la 72esima mostra del cinema nel 2015, il film canadese cerca vendetta a 70 anni di distanza insieme al suo protagonista che, smemorato è indice di come certe cose accadute in quei campi di concentramento non si possono e non si devono mai dimenticare:

Zev Guttman, ebreo affetto da demenza senile, è ricoverato in una clinica privata con Max, con cui ha condiviso un passato tragico e l’orrore di Auschwitz. Max, costretto sulla sedia a rotelle, chiede a Zev di vendicarli e di vendicare le rispettive famiglie cercando il loro aguzzino, arrivato settant’anni prima in America e riparato sotto falso nome. Confuso dalla senilità ma determinato dal dolore, Zev riemerge dallo smarrimento leggendo la lettera di Max, che pianifica il suo viaggio illustrandone i passaggi. Quattro le identità da verificare, uno il colpo in canna per chiudere una volta per tutte col passato. Tra America e Canada, Zev troverà il suo ‘nazista’ e con lui una sconvolgente epifania. (continua)

Commenti