Qualcuno salvi il Natale

Recensione – Film di Natale Qualcuno salvi il Natale, una produzione originale Netflix con la regia di Clay Kaytis, è una rivisitazione moderna e ironica della notte più magica dell’anno.

Durante la notte della vigilia i fratelli Kate (Darby Kent) e Teddy Pierce (Judah Lewis), soli in casa, decidono di filmare l’arrivo di Babbo Natale (Kurt Russell). Desiderosi di immortalare ogni istante, i ragazzi approfittano del momento in cui Babbo Natale è impegnato a consegnare i regali ai bambini del vicinato per intrufolarsi nella sua slitta.

Ed ecco che cominciano i guai: mentre la slitta riprende il volo Babbo Natale viene colto di sorpresa dai due ragazzi e, a causa dello spavento, perde il controllo della slitta e anche il grande sacco pieno di regali. Kate e Teddy si ritroveranno ad aiutare Babbo Natale per mantenere vivo lo spirito natalizio e consegnare in tempo tutti i regali mancanti.

Il Natale al tempo di Netflix

Se durante questi giorni di festa vi capiterà di sfogliare il catalogo di Netflix alla ricerca di un film divertente che possa essere apprezzato da adulti e bambini, Qualcuno salvi il Natale è ciò che potrebbe fare al caso vostro.

The Christmas Chronicles, questo il titolo originale, è uno dei film natalizi firmati dalla piattaforma di streaming più diffusa la mondo e vede tra i suoi produttori anche Chris Columbus, regista di Mamma ho perso l’aereo, uno dei film natalizi più celebri e apprezzati di sempre. Il regista Clay Kaytis, invece, si è formato come animatore per diventare poi supervisore dei Walt Disney Animation Studios (Frozen, Ralph Spaccatutto).

Kurt Russell, un Babbo Natale sopra le righe

A prestare volto e corpo a Santa Claus troviamo Kurt Russell, una scelta che si rivela tanto insolita quanto azzeccata. Siamo molto distanti del tenero e paffuto vecchietto tipico dell’immaginario collettivo ed è sicuramente questo il punto di forza del film: dare nuova vita al personaggio simbolo del Natale.

Con la sua interpretazione Kurt Russell ci regala un Babbo Natale autoironico, sbruffone, a tratti cinico ma più divertente che mai e, soprattutto, senza risultare caricaturale o eccessivamente finto.

“Sono Babbo Natale, non Yoda”

Mescolando sapientemente magia ed effetti speciali, azione, commedia e rimandi alla cultura pop, Qualcuno salvi il Natale riesce ad essere di intrattenimento per grandi e piccini che vogliono godersi un momento di spensieratezza e riscoprire la magia del Natale.

Un buon film che, pur non essendo all’altezza dei grandi classici natalizi con cui siamo cresciuti, riuscirà a far ridere tutta la famiglia.

Voto: 6,7

Commenti