Spider-Man Un nuovo universo

Recensione in anteprima – Miles Morales, Peter Parker, Spider-Gwen, Spider-Noir, Penny Parker e Spider-Ham. Siete pronti a conoscerli e ad entrare nel Ragno-Verso? E allora tutti a vedere “Spider-Man Un nuovo universo”. Dal 25 dicembre al cinema.

Ma quanti Spider-Man ci sono?

Bella domanda! Spider-Man sul grande schermo ormai lo abbiamo potuto vedere in diversi aspetti, quello di Tobey Maguire prima, Andrew Garfield poi, ed infine in quello più recente di Tom Holland. Ed ora un nuovo film sull’arrampicamuri! Questo potrebbe creare un po’ di confusione. Ma, fidatevi, dategli una possibilità. Un film su Spider-Man così non lo avete ancora visto e vi stupirà.
Il destino cinematografico dell’Uomo Ragno negli ultimi anni è stato un po’ travagliato. Ora che i Marvel Studios sono riusciti a strappare un accordo per inserire Peter Parker nel Marvel Cinematic Universe, le cose sembrano essere tornare sui binari giusti, ma Sony Pictures non intende stare di certo a guardare. Detenendo ancora dei diritti sul personaggio, ha trovato un compromesso ideale per trarre comunque profitto e allo stesso tempo non intralciare la figura del supereroe interpretato da Tom Holland. E quale modo migliore se non quello di introdurre al cinema il concetto di Multiverso? Ancor meglio se tramite un film d’animazione? Un’idea geniale, originale e che darà i suoi frutti.

Il Multiverso nei Marvel Comics

Finora i Marvel Studios non hanno ancora introdotto nel loro universo cinematografico, il concetto di mondi paralleli, che invece da qualche anno è alla base degli intrecci narrativi dei fumetti della Casa delle Idee.
Uno dei primi eroi a venire a conoscenza delle sue controparti alternative provenienti da altri universi, è stato proprio Spider-Man, per cui è stato addirittura coniato il termine “Spider-Verse”. Tra le varie versioni, quella che ha riscosso sicuramente più successo, soprattutto in suolo americano, è quella di Miles Morales, lo Spider-Man afro-americano di origini Portoricane ideato da Brian Michael Bendis e disegnato da Sara Pichelli.

Chi è Miles Morales?

Miles Morales è un teenager di Brooklyn che si destreggia con fatica tra scuola e amici cercando di rendere orgogliosi i suoi genitori. Le cose sembrano andare per il meglio, ma il destino ha in serbo per lui grandi cambiamenti, investendolo del ruolo di nuovo Spider-Man dopo la morte del famoso eroe Peter Parker.
Ora, con una grande responsabilità sulle spalle, Miles dovrà fronteggiare il temibile Wilson Fisk, impedendo la realizzazione del suo folle esperimento multidimensionale. Il giovane Miles per fortuna però non è da solo in questa impresa, ma può contare su una squadra di Spider-Man provenienti da mondi alternativi che lo addestreranno e lo aiuteranno ad essere l’eroe di cui tutta la città ha bisogno.

Il coraggio di rischiare

Sony ha deciso di rischiare puntando su un personaggio che non tutti ancora conoscono. “Spider-Man Un nuovo universo” è infatti un azzardo, un esperimento coraggioso, che però riesce nel suo intento: proporre una storia diversa, con un stile completamente nuovo, e allo stesso tempo parlare ad un pubblico di tutte le età. Essendo un film d’animazione, l’obiettivo principale è quello di attirare i più piccoli (alcuni personaggi sono inseriti esclusivamente con questo scopo, vedi Spider-Ham e Penny), ma questo non significa che sia un film per bambini.
Anzi la storia sa regalare anche momenti molto profondi. Si è cercato poi di andare incontro anche ai fan più accaniti. Le citazioni sono innumerevoli sparse un po’ ovunque. Peccato che nella versione italiana non si potranno apprezzare i numerosi cameo del cast vocale originale. Oltre ai protagonisti Miles Morales (Shameik Moore), Peter B. Parker (Jake Johnson), Gwen Stacy (Hailee Steinfeld), Aaron Davis (Mahershala Ali) e Wilson Fisk (Liev Schreiber), fanno la loro breve comparsa anche Nicolas Cage nei panni di Spider-Noir, Chris Pine e Oscar Isaac.

Un fumetto da vedere non da leggere!

Quello che però rende unico questo nuovo Spider-Man è lo stile grafico. Un’animazione fresca e vivace che sfrutta la potenza dei colori per far vivere le immagini. L’uso delle didascalie per esprimere le emozioni è un tocco originale. Possiamo parlare di un vero e proprio fumetto animato.

Una nuova realtà per Spider-Man

“Spider-Man Un nuovo universo” è un film sull’Uomo Ragno unico nel suo genere e proprio per questo motivo non paragonabile a nessun’altra versione cinematografica precedente del tessiragnatele. È prima di tutto un ottimo film d’animazione, che non ambisce ad essere il miglior film di Spider-Man di sempre.
Voto: 8

Commenti