Venezia 75 – In un unico articolo tutti i premi consegnati durante la cerimonia di premiazione e di chiusura dell’edizione numero 75 della Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia. E’ il trionfo di Cuàron con il suo “Roma”, altri premi vanno a “La Favorita” di Yorgos Lanthimos, Jacques Audiard per “The Sisters Brothers”, Olivia Colman e Willem Dafoe.

Sono stati dieci giorni di proiezioni intense, decine e decine di film e corti che hanno visto moltissimi spettatori e sale gremite. La Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia si dimostra in ottima salute sia per quanto riguarda l’aumento del numero di spettatori, di giornalisti accreditati, di star presenti e di film di ottima qualità. Ecco l’elenco di tutti i premi consegnati nella serata di chiusura.

Premi del concorso principale Venezia 75

Leone d’oro: “Roma” di Alfonso Cuàron

Gran premio della giuria: “La Favorita” di Yorgos Lanthimos

Leone d’argento per la miglior regia: Jacques Audiard per “The Sisters Brothers”

Miglior interpretazione femminile: Olivia Colman per “La Favorita”

Miglior interpretazione maschile: Willem Dafoe per “At Eternity’s Gate”

Miglior sceneggiatura:  Ethan e Joel Coen per “The Ballad of Buster Scruggs”

Premio Speciale della giuria: “The Nightingale” di Jennifer Kent

Premio “Mastroianni”: Baykali Ganambarr per “The Nightingale”

Orizzonti

Miglior film: “Kraben Rahu” di Phuttiphong Aaronpheng

Miglior regia: Emir Baigazin per “Ozen”

Premio Speciale: “Anons” di Mahmut Fazil Coşkun

Miglior interpretazione femminile:  Natalya Krudryashowa per “The man who surprised everyone”

Miglior interpretazione maschile: Kais Nashif per “Tel Aviv on fire”

Miglior sceneggiatura: Pema Tseden per “Jinpa”

Miglior cortometraggio: “Kado” di Aditya Ahmad

 

Leone del futuro premio “Luigi De Laurentis”: “The Day I Lost my shadow” di Soudade Kaadan

 

Realtà Virtuale (VR)

Miglior VR: “Spheres” di Eliza McNitt

Miglior VR esperienza: “Buddy VR” di Sooeung Chae

Miglior storia raccontata VR: “L’ile des morts”

 

Venezia Classics

Miglior restauro: “La notte di San Lorenzo” di Paolo e Vittorio Taviani

Miglior documentario sul cinema: “The Great Buster: a celebration” di Peter Bogdanovich

Di Giuseppe Bonsignore

Fondatore di Cinematik.it nel lontano 1999, appassionato di Cinema occupa il suo tempo impiegato in un lavoro molto molto molto lontano da film e telefilm. Filmaker scadente a tempo perso, giornalista per hobby, recensore mediocre, cerca di tenere in piedi la baracca. Se non vede più di 100 film (al cinema) all'anno va in crisi d'astinenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.