I “nostri” migliori film del 2017

9. L’insulto (7,80) di Ziad Doueiri, LBN

Lucky Red Distribution, Uscita06/12/2017

Presentato in concorso a Venezia 2017 ha subito rapito critici di tutto il mondo per l’equilibrio e l’accuratezza nel riportare le lotte quotidiane presenti in Libano. I biglietti venduti son stati solo 2.387 per un incasso complessivo di 12.266 Euro e una media di 5,14 Euro. Il voto su IMDB è 8 mentre su Rottentomatoes il gradimento è del 100% (97% per il pubblico)

“Ziad Doueiri parte da un banale battibecco per affrontare il discorso più ampio delle diverse popolazioni che abitano il suo paese, il Libano. Un processo diretto a cristiani e palestinesi che non risparmia nessuno…” (continua)

8. Borg McEnroe (7,81) di Janus Metz, SWE

Lucky Red Distribution, Uscita09/11/2017

Riportare al cinema l’adrenalina e il fiato sospeso di una delle partite a tennis più belle di sempre non era cosa semplice ma Janus Metz ci riesce egregiamente appassionando lo spettatore ben oltre la partita. I biglietti venduti son stati solo 237.187 per un incasso complessivo di 1.605.772 Euro e una media di 6,77 Euro. Il voto su IMDB è 7,1 mentre su Rottentomatoes il gradimento è del 79% (69% per il pubblico)

“Presentato al Festival di Toronto e in questi giorni alla Festa del Cinema di Roma, Borg McEnroe è il nuovo lavoro del regista danese Janus Metz Pedersen. Il film, in uscita il 9 novembre, porta sul grande schermo la leggendaria rivalità fra due icone del tennis mondiale….” (continua)

7. Jim & Andy the great beyond (7,87) di Chris Smith, USA

Netflix, Uscita17/11/2017

Presentato fuori concorso a Venezia 2017 con notevole successo di critica, il film viene direttamente distribuito sulla piattaforma streaming Netflix. Il voto su IMDB è 7,8 mentre su Rottentomatoes il gradimento è del 100% (89% per il pubblico)

“Il racconto del backstage del film “Man on the moon” di Milos Forman diventa una meravigliosa testimonianza del lavoro artistico di Jim Carrey e una straordinaria riflessione sul concetto di identità. Un’opera profonda, toccante e incredibilmente divertente…” (continua)

Commenti