Un Natale pieno di film – Auguri!

Le scelte di Mammaalcubo

Polar Express

In bilico tra sogno e realtà, sul confine tra infanzia e adolescenza, la notte di Natale si trasforma in un viaggio su un treno magico che porterà il protagonista e altri ragazzini scettici a vedere con i propri occhi cosa succede al Polo Nord. Dopo mille peripezie, discese spericolate e incontri spiritati, i giovani miscredenti riescono ad arrivare nella fabbrica di regali più famosa al mondo e insieme agli elfi partecipano alla preparazione della slitta di Babbo Natale.

La tecnica della motion capture riesce a “pixelizzare” ciò che è umano con successo ma il nobile intento di Zemeckis – provare a trattenere la magia della fiaba più dolce dell’infanzia anche quando si diventa grandi, con l’invito a “credere” anche quando non si vede – ha un tasso glicemico un po’ troppo elevato. I personaggi non riescono a catturare lo spettatore, giovane o adulto che sia, con la carica emozionale che ci si aspetta da un film sul Natale.

Il piccolo Lord

Tutti quanti abbiamo visto da bambini il Piccolo Lord, immancabile classico a Natale. Ora, da mamma, vi do 5 motivi per cui tra un panettone e l’altro dovreste gustarvi anche quest’anno il caschetto biondo del piccolo Cedric Errol.

(continua in questo articolo)

Commenti