Oscar Cinematikini 2015 – Dopo il passaggio di “Irrational man” ai sedicesimi di finale, è la volta di un nuovo scontro dei trentaduesimi. Si va avanti con il ventesimo sondaggio dei trentaduesimi di finale.

[poll id=”135″]

tr20

La griglia degli scontri. i 32esimi, 16esimi,  La formula

Si può ancora votare per “The Martian: Sopravvissuto” Vs “Adeline: l’eterna giovinezza” fino al 3 ottobre ore 23.00

Si può ancora votare per “Hunger Games, il canto della rivolta pt 2” Vs “Automata” fino al 4 ottobre ore 23.00

The Imitation Game (Recensione)

Benedict Cumberbatch è Alan Turing, un genio matematico del ventesimo secolo che decifrerò “Enigma”, il codice tedesco irrisolvibile della seconda guerra mondiale. Con una regia che si fa da parte facendo emergere il talento dell’attore protagonista il film funziona e sarà sicuramente uno dei protagonisti della prossima serata degli Oscar. (Continua)

Regno Unito, Videa-Cda spa. 13° nella classifica dei maggiori incassi del 2015 con 8.370.576 Euro e 1.315.042 biglietti venduti. Media 6,37 Euro.

La famiglia Bélier (Recensione)

quando sei nata e mi han fatto sapere che ci sentivi, sono scoppiata in lacrime…”  Il film di Lartigau che ha trionfato in patria arriva in Italia per dimostrare ancora una volta che creare delle commedie garbate, interessanti, solide e non banali è ancora possibile anche quando la materia è delicatissima ed è facile sbagliare. Film da vedere e, paradossalmente, da sentire in tutti i sensi. (Continua)

Francia, Bim Distribution srl. 65° nella classifica degli incassi del 2015 con 2.415.984 Euro e 395.943 biglietti venduti, media 6,10 Euro.

Si può ancora votare per “The Martian: Sopravvissuto” Vs “Adeline: l’eterna giovinezza” fino al 3 ottobre ore 23.00

Si può ancora votare per “Hunger Games, il canto della rivolta pt 2” Vs “Automata” fino al 4 ottobre ore 23.00

Votazione valida per “The Imitation Game” Vs “La famiglia Bélier” fino al 5 ottobre ore 23.00

[poll id=”135″]

Di Giuseppe Bonsignore

Fondatore di Cinematik.it nel lontano 1999, appassionato di Cinema occupa il suo tempo impiegato in un lavoro molto molto molto lontano da film e telefilm. Filmaker scadente a tempo perso, giornalista per hobby, recensore mediocre, cerca di tenere in piedi la baracca. Se non vede più di 100 film (al cinema) all'anno va in crisi d'astinenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.