Oscar Cinematikini 2015 – Dopo il passaggio di “Ex Machina” e “The Walk” ai sedicesimi di finale, è la volta di un nuovo scontro dei trentaduesimi. Si va avanti con il diciannovesimo sondaggio dei trentaduesimi di finale.

[poll id=”134″]

tr19

La griglia degli scontri. i 32esimi, 16esimi,  La formula

Si può ancora votare per “Vacanze ai Caraibi” Vs “Irrational Man” fino all’1 ottobre ore 23.00

Si può ancora votare per “The Martian: Sopravvissuto” Vs “Adeline: l’eterna giovinezza” fino al 3 ottobre ore 23.00

Hunger Games, il canto della rivolta pt 2 (Recensione)

Con la seconda parte de “Il canto della rivolta” finisce l’avventura di Katniss negli Hunger Games. L’eroina creata dalla penna di Suzanne Collins tira le somme di un franchise iniziato per gioco e continuato con una ben più seria rivolta dei 13 distretti. (Continua)

Stati Uniti, Universal srl. 14° nella classifica dei maggiori incassi del 2015 con 7.498.798 Euro e 1.086.527 bigietti venduti. Media 6,90 Euro.

Automata (Recensione)

2044, la terra è quasi totalmente desertificata, la popolazione mondiale è scesa a 21 milioni di abitanti. Sempre più robot vengono utilizzati nelle fabbriche e nei lavori domestici. Il mondo distopico messo in scena da Gabe Ibanez prende spunto da diversi film di fantascienza e crea una coraggiosa e diversa visione del pericoloso rapporto tra esseri umani e macchine. (Continua)

Spagna, Eagles Pictures spa. 186° nella classifica degli incassi del 2015 con 219.388 Euro e 37.820 biglietti venduti, media 5,80 Euro.

Si può ancora votare per “Vacanze ai Caraibi” Vs “Irrational Man” fino all’1 ottobre ore 23.00

Si può ancora votare per “The Martian: Sopravvissuto” Vs “Adeline: l’eterna giovinezza” fino al 3 ottobre ore 23.00

Votazione valida per “Hunger Games, il canto della rivolta pt 2” Vs “Automata” fino al 4 ottobre ore 23.00

[poll id=”134″]

Di Giuseppe Bonsignore

Fondatore di Cinematik.it nel lontano 1999, appassionato di Cinema occupa il suo tempo impiegato in un lavoro molto molto molto lontano da film e telefilm. Filmaker scadente a tempo perso, giornalista per hobby, recensore mediocre, cerca di tenere in piedi la baracca. Se non vede più di 100 film (al cinema) all'anno va in crisi d'astinenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.