Oscar Cinematikini 2015 – Dopo il passaggio di “Terminator Genisys” ai sedicesimi di finale, è la volta di un nuovo scontro dei trentaduesimi. Si va avanti con il diciassettesimo sondaggio dei trentaduesimi di finale.

[poll id=”132″]

tr17

La griglia degli scontri. i 32esimi, 16esimi,  La formula

Si può ancora votare per “Youth la giovinezza” Vs “Fury” fino al 27 settembre 23.00.

Si può ancora votare per “Natale col boss” Vs “Ex Machina” fino al 28 settembre ore 23.00

Si può ancora votare per “Exodus dei e re” Vs “The Walk” fino al 30 settembre ore 23.00

Vacanze ai Caraibi (Recensione)

Dichiaratamente cinepanettone sia nel sottotitolo che nei trailers, il nuovo film di Neri Parenti è solo la copia sbiadita e dispersa di qualsiasi altra sua opera meglio riuscita. Un film telefonato e slegato con pochissimi spunti interessanti. (Continua)

Italia, Medusa Films. 16° nella classifica dei maggiori incassi del 2015 con 6.158.361 Euro e 903.781 biglietti venduti. Media 6,81 Euro.

Irrational Man (Recensione)

Ennesimo film di Woody Allen che ormai procede, nonostante l’età a sfornare un film all’anno. Ritmi da commedia, verbosa, con richiami non troppo riusciti al thriller. Sono lontani i fasti dei suoi film migliori nonostante la pellicola goda di un Joaquin Phoenix che si lascia imbolsire e di una Emma Stone a dir poco solare. (Continua)

Stati Uniti, Warner Bros. 64° nella classifica dei maggiori incassi del 2015 con 2.457.232 Euro e 372.000 biglietti venduti, media 6,61 Euro

Si può ancora votare per “Youth la giovinezza” Vs “Fury” fino al 27 settembre 23.00.

Si può ancora votare per “Natale col boss” Vs “Ex Machina” fino al 28 settembre ore 23.00

Si può ancora votare per “Exodus dei e re” Vs “The Walk” fino al 30 settembre ore 23.00

Votazione valida per “Vacanze ai Caraibi” Vs “Irrational Man” fino all’1 ottobre ore 23.00

[poll id=”132″]

Di Giuseppe Bonsignore

Fondatore di Cinematik.it nel lontano 1999, appassionato di Cinema occupa il suo tempo impiegato in un lavoro molto molto molto lontano da film e telefilm. Filmaker scadente a tempo perso, giornalista per hobby, recensore mediocre, cerca di tenere in piedi la baracca. Se non vede più di 100 film (al cinema) all'anno va in crisi d'astinenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.