Oscar Cinematikini – La corsa verso il titolo di film più votato del 2015 entra nella fase a scontri diretti, o dentro o fuori fino alla finale. Mentre “Irrational man” approda ai 32esimi, diciannovesimo scontro del secondo turno.

2T19

96 titoli, anzi 103 se si considera il pari merito nel girone 32 e le 6 integrazioni all’ultimo minuto, questa al selezione partita dagli oltre 200 film presenti nella fase a gironi. I 64 (65) scaturiti dai gironi si scontreranno tra loro in sfide ad eliminazione diretta. Avremo 32 titoli che si aggiungeranno ai 32 migliori (per incassi) film del 2015 in attesa dei loro sfidanti.

La griglia degli scontri. i 32esimiLa formula

Si può ancora votare per “Birdman” Vs “Il racconto dei racconti” fino al 15 luglio ore 23.00

Si può ancora votare per “Tutto può succedere a Broadway” Vs “Adeline: l’eterna giovinezza” fino al 17 luglio ore 23.00

Automata (Recensione)

Vincitore del girone G8 battendo “Adeline – l’eterna giovinezza”, “Franny”, “The Lazarus Effect”, “The Green Inferno”, “Pokemon – il film” “Dior & I”

Spagna, Eagles Pictures spa. 186° nella classifica degli incassi del 2015 con 219.388 Euro e 37.820 biglietti venduti, media 5,80 Euro.

Predestination (Recensione)

Secondo posto nel girone G9 battendo “Noi e la Giulia”, “Io e lei”, “Queen Rock Montreal”, “Mobile Suite Gundame: the origin”, “Ci devo pensare”

Australia, Notorious Pictures Spa. 119° nella classifica degli incassi del 2015 con 744.668 Euro e 123.031 biglietti venduti, media 6,05 Euro. La nostra recensione

Si può ancora votare per “Birdman” Vs “Il racconto dei racconti” fino al 15 luglio ore 23.00

Si può ancora votare per “Tutto può succedere a Broadway” Vs “Adeline: l’eterna giovinezza” fino al 17 luglio ore 23.00

Votazione valida per “Automata” Vs “Predestination” fino al 19 luglio ore 23.00

[poll id=”107″]

Di Giuseppe Bonsignore

Fondatore di Cinematik.it nel lontano 1999, appassionato di Cinema occupa il suo tempo impiegato in un lavoro molto molto molto lontano da film e telefilm. Filmaker scadente a tempo perso, giornalista per hobby, recensore mediocre, cerca di tenere in piedi la baracca. Se non vede più di 100 film (al cinema) all'anno va in crisi d'astinenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.