Tag: Ramaya Productions

Cat Motel (CK)

Su una strada statale corrono le auto di Lucas (Ashton Kutcher) e Catherine (Mandy Moore). Sarà un gatto fermo in mezzo alla strada a farli fermare, incontrare e, lentamente, conoscere. Fermi ad un motel dovranno stabilire, infatti, chi sarà il nuovo proprieterio del micio abbandonato.

I nuovi registi del 2015: 08 – Ben Stiller

Nato a New York il 30 novembre 1965, figlio degli attori Jerry Stiller e Anne Meara, dirige i suoi interessi ben presto verso il mondo dello spettacolo. Già all’età di 10 anni inizia a girare dei brevi film in 8 millimetri con l’aiuto della sorella maggiore Amy, con la quale allestisce anche degli spettacoli casalinghi.

CK Winter Awards 2015: I vincitori

A Milano, nella serata del 10 febbraio 2015 son stati assegnati i premi della ventottesima edizione dei Cinematik Awards. La quattordicesima edizione invernale (Winter appunto) dei Cinematik Awards si è svolta via chat facebook per quanto riguarda le chiacchiere tra i produttori e l’annuncio audio/video del direttore di Cinematik.it Ecco i risultati.

Risultati dello sviluppo dal 16 al 23/01/2015

Ritengo che la categorizzazione di basso budget, sia dovuta solo ad una mera qestione economica, perchè questa ulteriore virata di genere della Ramaya e del suo boss Luca, si dimostra di fatto un film drammatico, non tanto per la storia, ma per la situazione che illustra e al tempo stesso è un instant movie sulla situazione politica del bel paese. Inutile dire che i progetti della Ramaya, raccolgono sempre un’ottima accoglienza e infatti sono ben 60 le sale d’ufficio; significa che i votanti (6 grazie al rientro di Agnese che per una volta non propone lei il film) hanno espresso di fatto tutti vuoti “buoni” e perfino c’è chi è andato fino all’ottimo.

La linea d’ombra (CK)

Dopo mesi d’imbarco su un mercantile arabo, come secondo ufficiale del capitano Kent, il giovane protagonista inspiegabilmente decide di abbandonare la vita di mare e di ritornare in patria. Sbarcato a Singapore prende alloggio temporaneamente presso la Casa del Marinaio, un albergo per bianchi della Capitaneria di Porto nell’attesa di un passaggio per l’Inghilterra. Là conosce il Capitano Giles, un vecchio capitano, esperto e saggio lupo di mare, che ha compreso il vero motivo, che spinge il giovane a tornare a casa: attendere la grande occasione della propria vita, il comando di una nave. L’occasione a lungo attesa giunge inaspettata e il giovane protagonista non se la lascia sfuggire, ma l’incarico si rivelerà pieno di insidie.

L’onironauta (CK)

Paolino Dacchi (Emilio Solfrizzi) ha 49 anni e la sua vita, ci scommetterebbe, non è di certo la migliore possibile. Una figlia che non lo apprezza, un lavoro che odia e una mamma che non sa più gestire. Una sera però fa un incontro che potrebbe cambiargli l’esistenza. Due strani personaggi (Alessandro Haber e Caterina Guzzanti) gli propongono un “viaggio” nella migliore delle vite possibili…ma lo avvisano, il prezzo del viaggio potrebbe essere molto salato. Paolino sarà disposto a sbirciare in una vita da sogno, oppure si farà frenare dai rischi cui andrebbe incontro?

Cinematik © 1999-2017 Frontier Theme