Tag: Mark Ruffalo

Il caso Spotlight

Recensione in anteprima – Sarà nelle sale italiane dal 18 febbraio il film che ha raccolto consensi di critica e di pubblico nei festival e paesi nei quali è stato già proiettato. Presentato in anteprima mondiale nel settembre 2015 fuori concorso alla 72esima Mostra del cinema di Venezia il film ha vinto come miglior film, cast e sceneggiatura alla scorsa edizione dei Critics’ Choice Awards

Avengers: Age of Ultron – S&M

Recensione – Come abbiamo fatto per “Lo Hobbit – la battaglia delle cinque armate” proponiamo una seconda recensione di “Avengers – Age of Ultron”. I nostri redattori S&M (Sara e Mattia) riportano le loro impressioni “dall’altra parte della sala”. Infatti presenti anch’essi alla stessa proiezione, evidenziano il punto di vista di giovani ventenni ferrati in questo genere di film.

Avengers – Age of Ultron (3D)

Recensione – Arcadia sala Energia (3D) Il secondo capitolo degli Avengers sbarca al cinema. Dopo il successo di pubblico e critica si tenta di replicare gli ottimi risultati di trama ed emozioni. Obiettivo raggiunto “a pois” e parafrasando una battuta del film, Whedon ha rotto qualche uovo qua e là ma almeno non ha fatto una frittata.

Mio fratello (CK)

La vita di Jim sta andando a pezzi, è senza lavoro, con una compagna che lo disprezza e una madre che continua ossessivamente a sperare nel suo riscatto. La presenza di Clive, il fratello ricco e di successo, certo non aiuta le cose. O forse sì? La storia di un rapporto fraterno, in perenne bilico tra odio e amore, e di una famiglia in cui ogni componente è al tempo stesso vittima e carnefice.

Dracula (CK)

Alla facoltà di psichiatria di Londra iniziano a succedere degli strani fatti: una sconosciuta malattia colpisce la giovane infermiera del manicomio vicino al campus (Dormer) e alla sua morte, questa torna miracolosamente in vita come una specie di demone. Due giovani studenti, assieme al loro professore (Ruffalo) e un esperto di occulto (Oldman) scopriranno che c’è un collegamento fra questo fatto occulto e un eccentrico uomo d’affari da poco trasferitasi dalla Romania (Cumberbatch)

Cinema (reale) dal 16/10

Keira Knightley e Mark Ruffalo irrompono anche in Italia con il film “Tutto può cambiare” (titolo originale ben più significativo: Begin Again). Questo dovrebbe essere il film con maggiori possibilità di pubblico e di ben figurare in classifica. A dar battaglia al film americano potrebbero affacciarsi l’italiano “E fuori nevica” di e con Vincenzo Salemme che traspone una sua opera teatrale al cinema, commedia “La banda dei supereroi”, “Joe” e la possibile sorpresa del comico “Un milione di modi per morire nel west” di e con Seth MacFarlane che tenta di bissare (l’immeritato) successo di Ted.

Jerry Blatta (CK)

New York, anni Cinquanta.
Uno scarafaggio, senza motivo, scopre di essere diventato un uomo (Liev Schreiber). Superato l’iniziale sgomento, lo Scarafaggio si fa strada per le vie di Manhattan. Durante i primi passi in questo nuovo mondo arriva l’incontro con Acaro (Milo Ventimiglia), un ragazzo che vuole diventare qualcuno nello Square. Acaro battezza Scarafaggio “Jerry Blatta”. Con un nome e il management del piccoletto, Jerry comincia la corsa verso il potere malavitoso, corsa in cui incappa anche Celia Singer (Olivia Wilde), che si trova ambiguamente risucchiata nelle vicende dei due.

E poi siamo arrivati alla fine (CK)

Una grande agenzia di pubblicità sulle rive dell’immenso lago di fronte a Chicago, nel cuore dei grattacieli più antichi d’America. Qui, tra open space e cubicoli, tra computer e stampanti, si svolge la commedia umana di un gruppo di giovani spregiudicati e sognatori, cinici e brillanti, che ogni mattina, fatalmente, si incontra nello stesso luogo: in ufficio.

Cinematik © 1999-2017 Frontier Theme