Totò (CK)

L’ultimo periodo della vita del Principe Antonio De Curtis, in arte Totò. L’incontro con un giovane universitario, figlio di un suo vecchio amico ex attore di rivista, che intende scrivere la tesi di laurea su di lui, gli offre l’occasione di scavare nella memoria, ripescando ricordi della propria giovinezza, quando iniziava a respirare la polvere degli scalcinati teatrini napoletani.

Read more

Anni senza fine (CK)

Quando questo film ha vinto l’Award a Miglior Film, Andrew ha fatto notare il paradosso della vittoria di un film piccolo, difficile, “old style” su invece giganti come “Totò”, che tutti – più o meno – davano come favorito. Un film senza sito e senza musica, breve e semplice, eppure profondissimo, in controtendenza con le precedenti vittorie di kolossal (o comunque film molto lunghi e dettagliati) come “Millennium” e “L’ultimo sguardo” (entrambi di Clint, sia detto con tutto il rispetto possibile).

Read more

Lucy (2014)

Lucy segna il ritorno di Luc Besson alla fantascienza, ma a modo suo. Ci sono tutti gli ingredienti di Besson in questo film: sua è la sceneggiatura, sua è la regia, sua è la produzione. Ambientato principalmente nella sua Parigi ha come protagonista un’eroina femminile, come lo era stato in Nikita, e parzialmente ne “Il quinto elemento” giusto per citare due tra i film più conosciuti del regista francese.

Read more

L’assemblea condominiale (CK)

Un condominio di periferia, in una calda domenica d’agosto, fa da teatro alle vicende dei suoi inquilini: la tresca amorosa dell’assessore alla sanità, la routine di un generale in pensione, le agognate ferie di un architetto neo-papà, un’eredità contesa, il misterioso contenuto di una scatola consegnata a degli studenti fuori sede e una vecchia impicciona che ha fatto fissare un’assemblea condominiale…che intreccerà le vite dei vicini di casa.

Read more

Anime Nere

Uscito la settimana scorsa nelle sale, presentato a Venezia dove però è finito un po’ nell’ombra, “sorpassato” nei premi dal film della Rohrwacher, addirittura inserito immediatamente nella shortlist italiana per gli Oscar (ma sarà Virzì a provare il bis negli USA dopo Sorrentino).

Read more