Supermax (CK)

A Max è stato diagnosticata una brutta sordità, facilmente recuperabile, però, con l’ausilio di un apparecchio acustico. Il problema è che Max ha solo 8 anni, e non ne vuol sapere di usare quel bruttissimo e fastidioso oggetto di plastica, che lo rende diverso dagli altri bambini della sua scuola.
I genitori cercano in tutti i modi di convincerlo, ma il testardo Max ha proprio deciso di non voler fare il bravo bambino. Lui si crede un super eroe, come quelli che vede sempre neu fumetti e nei cartoni animati in televisione, ed è inammissibile per un super eroe come lui il solo pensare di dover mettersi quel coso dentro l’orecchio, soprattutto ora che deve combattere contro un super-cattivo, e far riappacificare papà e mamma, che sembra siano in guerra fra di loro.

Read more

Box office dal 13/10 al 19/10/2014

Alla terza settimana di presenza “La svastica sul sole” della Sunset Boulevard Films conquista la vetta del box office. Il primatista della scorsa settimana, “L’assemblea condominiale” scende così al secondo posto mentre risale sul podio, sul terzo gradino “Go-go girls of the Apocalypse”. “Totò” scende dal podio e si piazza al quarto posto. Dal quinto al decimo posto la classifica rimane invariata con, nell’ordine “Enter Night”, “Jerry Blatta” “E poi siamo arrivati alla fine”, “Crepuscolaria”, “Anni senza fine” e “La fune”. Proprio quest’ultimo lascia il cinema virtuale per far posto al nuovo film di questa settimana. Lasciando gli schermi, il film della Hermes Productions sfiora i 250 milioni di incasso totale.

Read more

La guardia del corpo (CK)

Charlie, un piccolo gangster di New York, ha una sola regola: mai accettare dei lavori che coinvolgono delle donne. Ma non può rifiutare l’incarico affidatogli da un ricco uomo d’affari legato alla malavita di prelevare da un hotel di Philadelphia e scortare a New York una prostituta d’alto borgo, Amelia Hayes, una donna volubile e arrogante. Mentre tra i due l’ostilità iniziale lascia pian piano spazio all’affetto, Charlie si rende conto di essere entrato in un gioco più grande di lui, un gioco che potrebbe costare caro a entrambi.

Read more

Volevo solo vendere pizza (CK)

Luigi (Silvio Orlando) fa il giornalista, ma ha un sogno nel cassetto: aprire una pizzeria. Ne parla con il suo migliore amico e collega Andrea (Antonio Catania), che lo convince a buttarsi nell’impresa. Ma, fra gentili consulenti (Valentina Lodovini), spietati esperti (Gioele Dix) e dipendenti non troppo fedeli (Beatrice Fazi, Ugo Dighero) Luigi si trova ad affrontare una tragicomica Odissea burocratica (con tanto di marca da bollo).

Read more

Cinema (reale) dal 16/10

Keira Knightley e Mark Ruffalo irrompono anche in Italia con il film “Tutto può cambiare” (titolo originale ben più significativo: Begin Again). Questo dovrebbe essere il film con maggiori possibilità di pubblico e di ben figurare in classifica. A dar battaglia al film americano potrebbero affacciarsi l’italiano “E fuori nevica” di e con Vincenzo Salemme che traspone una sua opera teatrale al cinema, commedia “La banda dei supereroi”, “Joe” e la possibile sorpresa del comico “Un milione di modi per morire nel west” di e con Seth MacFarlane che tenta di bissare (l’immeritato) successo di Ted.

Read more

Box office dal 6/10 al 12/10/2014

L’assemblea condominiale è tornata in vetta settimana scorsa e non lascia la vetta questa settimana. Al secondo posto avanza “La Svastica sul sole” nuovo film della Sunset Boulevard Films mentre conclude il podio la risalita di Totò della Dreaming Studios.Ai piedi del podio scende il film della Nuno Productions “Go-go girls of the Apocalypse”. Fermi in quinta e sesta posizione rispettivamente “Enter Night” e “Jerry Blatta”. In settima “E poi siamo arrivati alla fine”. Risale di un gradino anche “Crepuscolaria” lasciando al nono posto “Anni senza fine”. Chiude come da qualche settimana a questa parte “La fune”

Read more

Jerry Blatta (CK)

New York, anni Cinquanta.
Uno scarafaggio, senza motivo, scopre di essere diventato un uomo (Liev Schreiber). Superato l’iniziale sgomento, lo Scarafaggio si fa strada per le vie di Manhattan. Durante i primi passi in questo nuovo mondo arriva l’incontro con Acaro (Milo Ventimiglia), un ragazzo che vuole diventare qualcuno nello Square. Acaro battezza Scarafaggio “Jerry Blatta”. Con un nome e il management del piccoletto, Jerry comincia la corsa verso il potere malavitoso, corsa in cui incappa anche Celia Singer (Olivia Wilde), che si trova ambiguamente risucchiata nelle vicende dei due.

Read more

Amoreodio: l’intervista

Ore 20.58 di giovedì 9 ottobre, all’entrata del sagrato della Chiesa Santa Maria in Beltrade a Milano incrocio il regista Cristian Scardigno. Lo conosco da quasi 15 anni ma è la prima volta che ci incontriamo dal “vivo”. Lo chiamo, ci riconosciamo e scambio giusto i saluti, lui deve raggiungere il resto del suo cast per cenare al volo prima dell’inizio del film fissato per le 21.30.

Read more