La noche de 12 anos (Una notte di 12 anni)

Recensione in anteprima – Venezia 75 – Orizzonti – L’opera uruguaiana diretta da Alvaro Brechner è una delle due che tratta la storia dell’ex presidente dell’Uruguay Josè Mujica presentate alla Mostra cinematografica di Venezia quest’anno; essa infatti ha fatto il paio con El Pepe: A Supreme Life di Emir Kusturica, documentario di elogio alla figura storica uruguaiana sopracitata. Dal 10 gennaio al cinema.

Read more

Van Gogh – At Eternity’s Gate

Recensione in anteprima – Venezia 75 – In concorso – Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile a Willem Dafoe per “At Eternity’s Gate” ed è un biglietto da visita importante per un film che descrive gli ultimi anni di vita del pittore Vincent Van Gogh. Un interessante affresco degli anni più tormentati e ricchi di pittura e di arte dell’immortale artista. Al cinema dal 3 gennaio.

Read more

Capri Revolution

Recensione in anteprima – Venezia 75 – In concorso – Mario Martone torna al cinema con Capri-Revolution per raccontare la potenza magnetica di un luogo straordinario per tutti coloro spinti dal richiamo della libertà agli inizi del Novecento, quando si incrociano i destini di una giovane capraia, di un artista tedesco e le sue utopie e di un giovane medico. Immagini poetiche e personaggi fortemente caratterizzati per un film dai molteplici spunti che però appesantiscono lo svolgimento della storia senza trovare completo sviluppo. Presentato alla 75a Mostra del cinema di Venezia, sarà in sala dal 20 dicembre.

Read more

Nuestro Tiempo

Recensione in anteprima – Venezia 75 – In concorso – Carlos Reygadas porta al lido un film da lui scritto, diretto e interpretato. Inoltre, la famiglia presente nel film è composta dalla moglie e dai figli del regista, tutti alla prima prova attoriale. Con ciò egli dimostra fin da subito le sue intenzioni circa l’espressione di un cinema personale, costruito con maestria e dotato di poetica familiare.

Read more

Una storia senza nome

Recensione in anteprima – Venezia 75 – Fuori concorso – A due anni di distanza da “Le confessioni”, Roberto Andò torna a dirigere un film per il grande schermo. “Una storia senza nome” è anche una storia che non ha un genere ben definito sempre a metà strada tra troppe varianti del thriller, della commedia e del giallo. Al cinema dal 20 settembre.

Read more