La passione di Cristo

Recensione – Mel Gibson ci racconta la passione di Cristo con immagini cruente, soffermandosi sull’uomo sofferente che percorre il cammino verso il Calvario. Un film pieno di violenza, crudeltà, misticismo, ricordo, simbolismo non perfettamente riuscito. Un’opera che ha fatto parlare di sé prima, durante e dopo la proiezione e costituisce un’opera se non fondamentale, quantomeno diversa e originale nel panorama storico della cinematografia di genere.

Read more

Fast & Furious 7

Recensione – Il settimo capitolo del fortunato franchise Universal va oltre ogni immaginazione per quanto riguarda azione e adrenalina. Iperbolico, fracassone, rombante, furioso come non mai ma anche riscritto e reinventato per onorare la memoria di un attore, un protagonista, un membro di quella famiglia.

Read more

La famille Bélier

Recensione – “quando sei nata e mi han fatto sapere che ci sentivi, sono scoppiata in lacrime…” Il film di Lartigau che ha trionfato in patria arriva in Italia per dimostrare ancora una volta che creare delle commedie garbate, interessanti, solide e non banali è ancora possibile anche quando la materia è delicatissima ed è facile sbagliare. Film da vedere e, paradossalmente, da sentire in tutti i sensi.

Read more

Insurgent

Recensione – Secondo capitolo della Divergent Series. Ritorna Tris con il suo amato Four (Quattro) per vendicare la strage compiuta dalla dittatrice Jeanine ai danni degli abnegati. Un sequel che racconta una storia prevedibile ma con qualche buona riuscita registica in un clima da puro videogame.

Read more

Ma che bella sorpresa

Recensione – Quando finisce un amore si sa, è come chiudere una porta per aprire…. un’altra porta, la propria, alla vicina di casa: la donna perfetta. Claudio Bisio, avvezzo ai remake (fotocopia) di film stranieri fin dai tempi di “Benvenuti al sud” (Giù al nord nell’originale francese), interpreta un film ispirato al brasiliano A mulher invisivel di Claudio Torres.

Read more

Automata

Recensione – 2044, la terra è quasi totalmente desertificata, la popolazione mondiale è scesa a 21 milioni di abitanti. Sempre più robot vengono utilizzati nelle fabbriche e nei lavori domestici. Il mondo distopico messo in scena da Gabe Ibanez prende spunto da diversi film di fantascienza e crea una coraggiosa e diversa visione del pericoloso rapporto tra esseri umani e macchine.

Read more