Cinema (reale) dal 12/10/2017

Film al cinema – L’attesissimo film d’animazione sui mattoncini più famosi del mondo esce finalmente anche in Italia e a dargli battaglia sarà “L’uomo di neve”, “Nico, 1988”, “Nove lune e mezza”, una concorrenza variegata.
Lego Ninjago Il Film (recensione)

Arcadia Melzo: Gio.-Ven. 17.10-19.50 Sab.-Dom. 14.40-17.10-19.50, Lun-Mar-Mer 19.50
Arcadia Bellinzago: Gio-Ven-Lun-Mar-Mer 17.10-18-20.10, Sab-Dom 14.40-16-17.10,18.20-20.10
Arcadia Erbusco: Gio-Ven-Lun-Mar-Mer 17.40-20, Sab-Dom 15.20-17.40-20

La battaglia per la difesa di Ninjago City chiama all’azione il giovane Lloyd, alias il Ninja Verde, insieme ai suoi amici, che in segreto sono tutti guerrieri e LEGO Master Builder. Guidati dal Maestro di kung fu Wu, tanto spiritoso quanto saggio, devono sconfiggere il perfido signore della guerra Garmadon, la persona più cattiva che esista, che oltretutto è il padre di Lloyd. Mech contro mech e padre contro figlio, nell’epica resa dei conti questa squadra grintosa ma indisciplinata di ninja si mette alla prova: ma ognuno deve imparare a controllare il proprio ego e lavorare insieme per scatenare la propria vera potenza.

L’uomo di neve (recensione)

Arcadia Melzo: Gio.-Ven. 17.40-20-22.20 Sab.-Dom. 14.50-17.40-20-22.20, Lun 20-22, Mar-Mer 20-22.20
Arcadia Bellinzago: Gio-Ven-Lun-Mar-Mer 17-19.55-22.35, Sab-Dom 15.05-17-19.55-22.35
Arcadia Erbusco: Gio-Ven-Lun-Mar-Mer 17-19.50-22.20, Sab-Dom 14.50-17-19.50-22.20

Investigando sulla scomparsa di una donna, avvenuta subito dopo la prima neve d’inverno, il detective a capo di una squadra speciale anticrimine teme che sia tornato a colpire un inafferrabile serial killer. Grazie all’aiuto di una brillante poliziotta appena trasferita, il detective si trova a riaprire casi irrisolti vecchi di decenni nella speranza di trovare indizi che li colleghino al nuovo efferato delitto e sconfiggere così una mente diabolica oltre ogni immaginazione prima della prossima nevicata.

Nico, 1988

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista. Nico, 1988 racconta gli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa negli anni ’80: anni in cui la “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, ritrova se stessa, liberandosi del peso della sua bellezza e ricostruendo un rapporto con il suo unico figlio dimenticato. E’ la storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

Nove lune e mezza

Arcadia Melzo: Gio.-Ven. 17.20-20.20-22.30 Sab.-Dom. 15.20-17.20-20.20-22.30, Lun 22.20, Mar-Mer 20.20-22.25
Arcadia Bellinzago: Gio-Ven-Lun-Mar-Mer 17.20-20-22.30, Sab-Dom 15.10-17.20-20-22.30
Arcadia Erbusco: Gio-Ven-Lun-Mar-Mer 17.20-20.10-22.25, Sab-Dom 15.10-17.20-20.10-22.25

Due donne di oggi, due sorelle, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina entrambe sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile urbano che ha messo da parte la laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno: Livia convive con Fabio un osteopata dolce e carismatico, Tina con Gianni un collega ordinario e intollerante. Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: quando Tina, dopo tanti tentativi inizia a perdere la testa, Livia, consigliata dall’amico ginecologo, l’audace Nicola, decide di portare avanti una gravidanza per lei. Nei successivi nove mesi, Livia dovrà nascondere la pancia crescente, mentre Tina fingerà di essere incinta, dando vita a una serie di situazioni tragicomiche che coinvolgeranno anche la famiglia di origine: una mamma campionessa di ragù, un padre idealista e sognatore, un fratello neocatecumenale con moglie devota e quattro figlie femmine. Tutto questo accadrà lungo un percorso pieno di situazioni paradossali e incontri folgoranti di ogni tipo con la più varia umanità che porterà Tina e Livia a scontrarsi, poi comprendersi e infine cambiare, per ritrovarsi sempre più unite.

40 sono i nuovi 20

Arcadia Melzo: Gio.-Ven. 20.10-22.10, Sab.-Dom. 17-20.10-22.10, Lun-Mar-Mer 22.10
Arcadia Bellinzago: Gio-Ven-Lun-Mar-Mer 17.50-20.25-22.40, Sab-Dom 15.30-17.50-20.25-22.40
Arcadia Erbusco: Gio-Ven-Sab-Dom-Lun-Mar-Mer 17.50-20.30-22.40

Alice è appena stata lasciata dal marito e con le due figlie si è trasferita a Los Angeles, nella casa dove è cresciuta. La sera del suo quarantesimo compleanno incontra un ragazzo molto più giovane di lei che le farà riscoprire cose ormai dimenticate: l’innamoramento, le feste… e la libertà che non provava da tempo. La situazione si complica quando all’improvviso il suo ex marito decide di fare marcia indietro e le chiede di tornare insieme. Ora Alice deve scegliere tra la famiglia che ha sempre voluto e una nuova travolgente storia d’amore.

L’altra metà della storia

Tony Webster, divorziato e ormai in pensione, conduce una vita solitaria e relativamente tranquilla. Un giorno viene a sapere che la madre della ragazza con cui stava ai tempi dell’università, Veronica, gli ha lasciato, nelle sue volontà testamentarie, il diario tenuto dal suo migliore amico dell’epoca – che si era messo con Veronica dopo che lei e Tony si erano lasciati. Il tentativo di recuperare il diario, ora nelle mani di una Veronica più anziana, ma egualmente enigmatica, lo costringe a rivisitare i suoi ricordi degli anni giovanili. Scavando sempre più in profondità nel suo passato, iniziano a riaffiorare tutti i dettagli di quel periodo: il primo amore, il cuore infranto, gli inganni, i rimpianti, il senso di colpa… Tony sarà in grado di trovare il coraggio di affrontare la verità e di assumersi la responsabilità delle devastanti conseguenze dei gesti che ha compiuto tanti anni prima?

Il palazzo del Viceré

Nel 1947, dopo 300 anni, il dominio dell’Impero Britannico in India si avvicina alla fine. Il nipote della Regina Vittoria, Lord Mountbatten, con la moglie e la figlia, si trasferisce per sei mesi nel Palazzo del Viceré a Delhi. Il suo delicato compito, come ultimo Viceré, è quello di accompagnare l’India nella transizione verso l’indipendenza. Presto, però, nonostante gli insegnamenti di Ghandi, la violenza esplode tra musulmani, induisti e sikh, e sfocia nella cosiddetta “Partition” fra India e Pakistan, coinvolgendo anche gli oltre 500 membri dello staff che lavorano al Palazzo. La storia d’amore tra due giovani indiani, entrambi a servizio del Viceré, la musulmana Aalia e l’induista Jeet, rischia di essere travolta dal conflitto delle rispettive comunità religiose. E quando la situazione precipita si troveranno a dover prendere una decisione epocale.

escono inoltre: Buon inverno, Dopo la guerra, Dove non ho mai abitato, Made in China Napoletano

The following two tabs change content below.

Giuseppe Bonsignore

Fondatore di Cinematik.it nel lontano 1999, appassionato di Cinema occupa il suo tempo impiegato in un lavoro molto molto molto lontano da film e telefilm. Filmaker scadente a tempo perso, giornalista per hobby, recensore mediocre, cerca di tenere in piedi la baracca. Se non vede più di 100 film (al cinema) all'anno va in crisi d'astinenza.
Loading Facebook Comments ...

Commenti

Cinematik © 1999-2017 Frontier Theme
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: