Il film del giorno in tv: “Lo chiamavano Jeeg Robot”

Film in tv – Martedì 27 Giugno 2017 – Sky Cinema Max ore 22.50 – Dopo il grande successo di critica alla presentazione alla Festa del cinema di Roma del 2015, è approdato al cinema dal 25 febbraio 2016 l’esordio nei lungometraggi di Gabriele Mainetti. “Lo chiamavano Jeeg Robot” è un film entusiasmante, cupo, sincero, genuino e di grandissimo impatto in un genere poco frequentato dalle produzioni italiane.

Enzo Ceccotti non è nessuno, vive a Tor Bella Monaca e sbarca il lunario con piccoli furti sperando di non essere preso. Un giorno, proprio mentre scappa dalla polizia, si tuffa nel Tevere per nascondersi e cade per errore in un barile di materiale radioattivo. Ne uscirà completamente ricoperto di non si sa cosa, barcollante e mezzo morto. In compenso il giorno dopo però si risveglia dotato di forza e resistenza sovraumane. Mentre Enzo scopre cosa gli è successo e cerca di usare i poteri per fare soldi, a Roma c’è una vera lotta per il comando, alcuni clan provenienti da fuori stanno terrorizzando la città con attentati bombaroli e un piccolo pesce intenzionato a farsi strada minaccia la vicina di casa di Enzo, figlia di un suo amico morto da poco. La ragazza ora si è aggrappata a lui ed è così fissata con la serie animata Jeeg Robot da pensare che esista davvero. Tutto sta per esplodere, tutti hanno bisogno di un eroe.

Grande successo di pubblico e critica alla proiezione in quel di Roma durante la Festa del Cinema dell’ottobre del 2015. Vari apprezzamenti riscossi durante le proiezioni in anteprima e grande attesa per l’uscita al cinema di un’opera prima. Gabriele Mainetti infatti debutta nei lungometraggi con questa sua coraggiosa regia. Un film italiano sui supereroi, non certo un genere popolare nel panorama produttivo italiano e, constatato il recente mezzo fallimento di Gabriele Salvatores con “Il ragazzo invisibile” certamente un genere poco fortunato.

(Continua)

Commenti