Diamo i numeri: incassi e spettatori di Aprile 2017

Box office – Con un po’ di ritardo (sono ormai quasi pronti i numeri di Maggio) continuiamo il viaggio negli approfondimenti sui numeri del box office. Trattiamo oggi il mese di Aprile, che ha visto un solo dominatore, che si è issato anche in vetta al box office annuale: “Fast & Furious 8”

*I valori indicati in questo articolo e sul sito sono determinati sui dati cinetel (prime 10 posizioni di ogni giornata) recuperati dal sito, costituiscono un’approssimazione del 95% dell’intero mercato.

Andamento del mercato

Il mese di aprile ha visto un incasso complessivo di 45.474.873 Euro per un totale spettatori (biglietti venduti) pari a 7.046.213. Il prezzo medio del biglietto si è attestato intorno ai 6,45 Euro. Si tratta di ben 13.865.287 Euro in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Un incremento del 43,86% negli incassi che invece è solo del 32,29% nonostante l’iniziativa del secondo mercoledì del mese con biglietto a due euro. Son infatti solo 1.720.193 i biglietti in più rispetto allo stesso mese del 2016. Vi forniamo la classifica dei film, dei produttori e dei paesi di origine con qualche breve commento statistico.

Top ten film

Nell’ Aprile 2016 il primato fu di “Il libro della Giungla” con appena 7 milioni e 400 mila euro, quest’anno “Fast & Furious 8” supera abbondantemente i 13 milioni. 37 i film finiti sotto esame in questo mese, esattamente come lo scorso anno. L’incasso medio, di conseguenza, è salito a 1.229.051 euro pari a un aumento del 43,86% così come anche il numero di spettatori medi per film, aumentati a 190.438, aumento del 32,29%. I primi 4 film della classifica rappresentano, da soli il 56,45% degli incassi totali nonchè la maggioranza (54,35%) degli spettatori. Concludiamo con delle curiosità, il prezzo medio più basso del biglietto è appannaggio di “The Startup – accendi il tuo futuro”; vederlo è costato mediamente 2,90 euro. Nella top ten invece è “I puffi: viaggio nella foresta segreta” con 5,26 euro ad aver il primato. Il biglietto medio più caro in classifica ammonta a 12,46 euro per il “Royal Opera House” in sala. Nella top ten il primato è di “Guardiani della Galassia 2″ che, ha un prezzo medio del biglietto a 7,25 euro. Nei 30 giorni di Box Office, 12 volte “Fast & Furious 8”  si è posizionato in prima posizione, 9 volte per  “La bella e la bestia” 6 per “Guardiani della Galassia 2″ .   Di seguito la top ten e il link per la classifica completa.

La classifica nel dettaglio

Classifica per Distributore

Con 15.094.489 Euro la Universal s.r.l. domina la classifica di questo mese. Rispetto all’aprile del 2016 gli incassi di questa casa distributrice quadruplicano. La percentuale di mercato è del 33,19% riguardo agli incassi e del 30,41% per quanto riguarda gli spettatori. La Universal s.r.l. ha anche la media incassi per film più alta, i due film hanno guadagnato, in media 7.547.245 euro. In seconda posizione la Walt Disney s.m.p. Italia con 7.903.331 euro, in pratica poco più della metà della prima posizione in leggero incremento rispetto agli oltre 7,4 milioni dello scorso anno. La più alta media spettatori è sempre appannaggio di Universal s.r.l. con 1.071.263.  I due distributori nelle prime due posizioni di questo mese coprono  oltre il 50,57% del mercato incassi e oltre il 48,15% del mercato spettatori. La percentuale aumenta a circa il 72% se si considera anche il terzo e il quarto distributore in classifica. In pratica 4 distributori si son divisi quasi  tre quarti di mercato a fronte di un totale di 19 distributori. Il distributore con il prezzo medio del biglietto più conveniente è la Videa cde S.p.A. con 3,47 euro a biglietto, mentre la più cara risulta la Nexo Digital s.p.a. con ben 9,58 euro a biglietto.

La classifica nel dettaglio

Classifica per paese

Con 15 film su 37, gli USA hanno dominato, come prevedibile, la classifica incassi e biglietti venduti. Gli incassi di  33.360.966 euro costituiscono il 73,36% del totale e i 5.116.184 spettatori il 72,61% del totale. In seconda posizione i film italiani, ben 11, con incassi  praticamente invariati rispetto agli oltre 7 milioni di 12 mesi fa. Gli 11 film italiani hanno guadagnato 7.078.977 euro con 1.159.899 spettatori, una porzione di mercato pari, rispettivamente al 15,57% e al 16,46%.  Il paese produttore più “conveniente” è la Finlandia con una media prezzo del biglietto a 5,77 euro mentre il più “caro” risulta la Gran Bretagna con 12,46 euro a biglietto.

La classifica nel dettaglio

discutine sul forum a questo link, o sul gruppo facebook ufficiale

Commenti