Film del giorno in tv: “Minions”

Film in tv – Giovedì 25 Maggio 2017 – Italia 1 – 21.10 – Dopo due film da gregari, i piccoli Minions sono protagonisti di un film tutto loro. Minions è infatti lo spin-off di “Cattivissimo me” 1 e 2 che, in realtà ne determina una sorta di prequel attraverso il racconto delle origini di questi piccoli aiutanti gialli.

La storia di Minions inizia all’alba dei tempi. Partendo da organismi gialli unicellulari, i Minions si evolvono attraverso i secoli, perennemente al servizio del più spregevole dei padroni. Continuamente senza successo nel preservare questi maestri, dal T-Rex a Napoleone, i Minions si sono ritrovati senza qualcuno da servire e sono caduti in una profonda depressione. Ma un Minion di nome Kevin ha un piano, e lui – insieme all’adolescente ribelle Stuart e all’adorabile piccolo Bob – decide di avventurarsi nel mondo per trovare un nuovo capo malvagio da seguire per sé e i suoi fratelli. Il trio si imbarca in un viaggio emozionante che li condurrà alla loro prossima potenziale padrona, Scarlet Sterminator (Voce in originale di Sandra Bullock doppiata da Luciana Littizzetto), la prima super-cattiva al mondo. Un viaggio che li porterà dalla gelida Antartide alla New York City degli anni 60, fino ad arrivare a Londra, dove dovranno affrontare la loro sfida più grande: salvare tutti i Minions… dall’annientamento.

Quando quei buffi nanerottoli gialli fecero la loro comparsa nel primo film nel quale avevano solo il ruolo di spalle comiche del protagonista Gru nessuno poteva immaginare il grande successo che avrebbero riscosso soprattutto tra i più piccoli. Ovviamente le ragioni commerciali hanno richiesto che venisse creato un film dedicato solo ai Minions sulla falsariga de “I pinguini di Madagascar”. Il risultato è però un po’ diverso. I Minions sono molto più amati dei Pinguini di Madagascar presso il pubblico dei più piccoli e infatti l’incasso totale del film nel mondo ha appena toccato il miliardo di dollari. Il film giunge finalmente in Italia dopo un vergognoso ritardo di oltre 2 mesi.

(continua)

Commenti