Diamo i numeri: incassi e spettatori di Marzo 2017

Box office – Continuiamo il viaggio negli approfondimenti sui numeri del box office. Trattiamo oggi il mese di Marzo, che ha visto un solo dominatore, prevedibile e quasi scontato e che si è issato anche in vetta al box office annuale: “La bella e la bestia”

*I valori indicati in questo articolo e sul sito sono determinati sui dati cinetel (prime 10 posizioni di ogni giornata) recuperati dal sito, costituiscono un’approssimazione del 95% dell’intero mercato.

Andamento del mercato

Il mese di febbraio ha visto un incasso complessivo di 43.935.922 Euro per un totale spettatori (biglietti venduti) pari a 7.146.664. Il prezzo medio del biglietto si è attestato intorno ai 6,15 Euro. Si tratta di ben 2.466.303 Euro in meno rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Un decremento dell’5,32% negli incassi che invece è solo del 0,36% negli spettatori complice, ancora una volta l’iniziativa del secondo mercoledì del mese con biglietto a due euro. Son infatti solo 25.814 i biglietti in meno rispetto allo stesso mese del 2016. Vi forniamo la classifica dei film, dei produttori e dei paesi di origine con qualche breve commento statistico.

Top ten film

Nel Marzo 2016 il primato fu di “Batman V Superman: Dawn of Justice” con appena 7 milioni e 100 mila euro, quest’anno “La bella e la bestia” supera abbondantemente i 15 milioni. 41 i film finiti sotto esame in questo mese, 3 in più rispetto allo scorso anno. L’incasso medio, di conseguenza, è sceso a 1.071.608 euro pari a una diminuzione del 12,24% così come anche il numero di spettatori medi per film, diminuiti a 174.309, diminuzione del 7,65%. I primi 3 film della classifica rappresentano, da soli il 53,01% degli incassi totali nonchè la maggioranza (50,44%) degli spettatori. Concludiamo con delle curiosità, il prezzo medio più basso del biglietto è appannaggio di “Mamma o Papà?”; vederlo è costato mediamente 4,10 euro. Nella top ten invece è “Beata Ignoranza” con 5,20 euro ad aver il primato. Il biglietto medio più caro in classifica ammonta a 12 euro per il “Balletto Bolshoi” in sala. Nella top ten il primato è di “The Ring 3” che, senza ha un prezzo medio del biglietto a 6,75 euro. Nei 30 giorni di Box Office, 16 volte “La bella e la bestia” si è posizionato in prima posizione, 7 volte per “Logan” e “Kong”.   Di seguito la top ten e il link per la classifica completa.

  Film

Incasso

Spettatori

Media

%Inc.

%Spet.

1 LA BELLA E LA BESTIA (BEAUTY AND THE BEAST) 15.570.689 2.358.553 6,60 35,44 33,00
2 LOGAN – THE WOLVERINE 4.704.823 795.446 5,91 10,71 11,13
3 KONG: SKULL ISLAND 3.013.771 450.924 6,68 6,86 6,31
4 IL DIRITTO DI CONTARE (HIDDEN FIGURES) 2.167.868 394.785 5,49 4,93 5,52
5 BEATA IGNORANZA 2.014.827 387.823 5,20 4,59 5,43
6 JOHN WICK 2 (JOHN WICK: CHAPTER 2) 1.588.925 237.177 6,70 3,62 3,32
7 THE RING 3 (RINGS) 1.511.258 223.744 6,75 3,44 3,13
8 BALLERINA 1.263.601 242.754 5,21 2,88 3,40
9 ROSSO ISTANBUL 1.220.227 215.871 5,65 2,78 3,02
10 THE GREAT WALL – 3D 1.081.570 203.649 5,31 2,46 2,85

La classifica nel dettaglio

Logan

Classifica per Distributore

Con 15.570.689 Euro la Walt Disney s.m.p. Italia domina la classifica di questo mese. Rispetto al marzo del 2016 gli incassi di questa casa distributrice quadruplicano. La percentuale di mercato è del 35,44% riguardo agli incassi e del 33% per quanto riguarda gli spettatori. La Walt Disney s.m.p. Italia ha anche la media incassi per film più alta, l’unico film ha guadagnato 15.570.689 euro. In seconda posizione la 20th Century Fox italia spa con 7.214.858 euro, in pratica la meno della metà della prima posizione in leggero decremento rispetto agli oltre 7,5 milioni dello scorso anno. La più alta media spettatori è sempre appannaggio di Walt Disney s.m.p. Italia. I due distributori nelle prime due posizioni di questo mese coprono  oltre il 51,86% del mercato incassi e oltre il 50,38% del mercato spettatori. La percentuale aumenta a circa il 73% se si considera anche il terzo e il quarto distributore in classifica. In pratica 4 distributori si son divisi quasi  tre quarti di mercato a fronte di un totale di 17 distributori. Il distributore con il prezzo medio del biglietto più conveniente è la Medusa Films spa con 4,52 euro a biglietto, mentre la più cara risulta la Qmi Prod. con ben 12 euro a biglietto.

La classifica nel dettaglio

Classifica per paese

Con 18 film su 41, gli USA hanno dominato, come prevedibile, la classifica incassi e biglietti venduti. Gli incassi di  32.723.947 euro costituiscono il 74,48% del totale e i 5.160.892 spettatori il 72,21% del totale. In seconda posizione i film italiani, ben 12, con incassi  quasi dimezzati rispetto agli oltre 11 milioni di 12 mesi fa. I 12 film italiani hanno guadagnato 6.852.491 euro con 1.217.400 spettatori, una porzione di mercato pari, rispettivamente al 15,60% e al 17,03%.  Il paese produttore più “conveniente” è la Spagna con una media prezzo del biglietto a 5,17 euro mentre il più “caro” risulta la Russia con 12 euro a biglietto.

La classifica nel dettaglio

discutine sul forum a questo link, o sul gruppo facebook ufficiale

Commenti