Alla Ricerca di Dory

Recensione in anteprima – 13 anni dopo le indimenticabili emozioni del film di animazione Alla ricerca di Nemo, la Pixar ci fa tornare negli abissi con un sequel da non perdere, dove la protagonista è la smemorata pesciolina Dory. In uscita in Italia il 15 settembre.

Alla ricerca di Dory

Presentato in apertura alla 62^ edizione del Taormina Film Fest e alla 46^ edizione di Giffoni Experience, Alla Ricerca di Dory ha già conquistato il record per il miglior debutto al box office per un lungometraggio d’animazione nelle sale americane.

Diretto da Andrew Stanton (Alla Ricerca di Nemo, WALL•E), co-diretto da Angus MacLane (Toy Story of Terror!) e prodotto da Lindsey Collins (co-produttrice di WALL•E), la nuova avventura Disney•Pixar arriverà nelle sale italiane il 15 settembre (anche in 3D) preceduto dal cortometraggio Piper.

La storia

E’ passato un anno dalle avventure nell’oceano con Marlin per ritrovare Nemo e ora Dory vive con loro nella barriera corallina, smemorata e chiacchierona come sempre.

Quando si ricorda improvvisamente di avere una famiglia, Dory convince i suoi amici ad aiutarla a cercare i suoi genitori e il trio si lancia in una nuova avventura attraverso l’oceano, che li condurrà al Parco Oceanografico, un acquario in California che è anche un centro di riabilitazione.

Qui Dory inizia la sua imprevedibile nuotata verso casa grazie all’aiuto di Hank, un polpo irascibile quanto accondiscendente, Bailey, un beluga convinto di avere un sonar difettoso, e Destiny, uno squalo balena miope.

Alla ricerca di Dory 2

Recensione

L’impulsiva, intraprendente, chiacchierona e sempre sorridente Dory che abbiamo conosciuto nel primo film è ancor di più simpatica e sicura di sé. Sa bene quanto la sua perdita di memoria a breve termine sia debilitante ma non si lascia abbattere dalle sue debolezze perché spinta dalla forza dei sentimenti, quelli che contano. L’amore per i suoi genitori e la forza dell’amicizia le permettono di affrontare qualsiasi sfida.

In un susseguirsi di difficoltà e imprevisti Dory nuota sempre avanti, spinta dal suo istinto e dal suo inguaribile ottimismo. Spesso si perde in senso fisico, ma mai perde la sua determinazione e il suo coraggio e in un modo o nell’altro riesce sempre a tirarsi fuori dai guai.

Stupendo il discorso ad Hank, il cui unico desiderio era una vita solitaria e tranquilla in un acquario, lontano da pericoli e imprevisti spiacevoli. La vita va spesso fuori dai piani e ci ferisce, è vero, ma è proprio nella sua imprevedibilità che troviamo i momenti più belli, conosciamo le persone più interessanti e impariamo le lezioni più importanti. Dory l’ha capito e questo se lo ricorda bene.

Spostando di volta in volta l’equilibrio tra ironia, sorrisi, speranza e commozione, la Pixar riesce ancora a far vibrare le corde giuste e arriva dritta al cuore dello spettatore di tutte le età. Perché l’affetto non ha età, non è perfetto, è debole e pieno di difetti, ma se è autentico può spostare le montagne… o attraversare gli oceani. Ed è indimenticabile.

Alla ricerca di Dory 3

Le voci

La pesciolina smemorata è doppiata ancora una volta dall’attrice Carla Signoris, che già le aveva dato voce nel 2003. Anche Luca Zingaretti torna a far parlare papà Marlin e Stefano Masciarelli è di nuovo Scorza, la tartaruga “taxi” che aiuta i nostri amici ad attraversare l’oceano.

Tra le novità invece spiccano il campione olimpico Massimiliano Rosolino, voce di un pesce luna, e la popolare conduttrice televisiva Licia Colò, voce ufficiale del Parco Oceanografico dove lavora anche la giovane ricercatrice Debbie, doppiata dalla celebre Baby K.

La musica

La colonna sonora di Alla Ricerca di Dory, che include le tracce orchestrali di Thomas Newman, è stata distribuita in Italia a partire dal 17 giugno 2016. La cantautrice Sia interpreta il brano “Unforgettable” che accompagna i titoli di coda.

Alla ricerca di Dory 4

Dory sul web

Nell’attesa di scoprire cosa accadrà alla smemorata pesciolina, Disney Italia ha dato inizio a una grande avventura sul web per trovare Dory. L’iniziativa coinvolge 13 volti noti del mondo dello spettacolo, musica, sport, cucina, cinema e web per tutta l’estate. Ogni lunedì, all’interno delle “Dory News”, un originale trio di investigatori, composto dal celebre Trio Medusa, rivelerà alcuni indizi che aiuteranno gli utenti a rispondere al quiz game su www.TrovaDory.it/sul-web e a indovinare, di volta in volta, l’identità di un personaggio misterioso che rilascerà sui propri canali un video con la simpatica Dory.

Sul sito sono già disponibili le “Dory News” in cui vengono svelati i primi due personaggi misteriosi: in molti, infatti, hanno già riconosciuto l’irriverente Youtuber e attore Frank Matano, l’attore comico Angelo Duro e la popolare cantante, attrice e conduttrice tv Lodovica Comello, il popolare YouTuber IlVostroCaroDexter, la celebre artista Baby K e la nota cantautrice Annalisa.

Ogni settimana in palio, in modalità instant win, moltissimi regali dal mondo di Dory: playset di Disney Infinity, tanti prodotti Disney Store e la partecipazione a un evento esclusivo Disney Italia. Inoltre, per chi avrà indovinato tutti i personaggi legati a #TrovaDory sul web, sarà possibile partecipare anche all’estrazione finale di un incredibile viaggio in California, dove è ambientato il film.

Alla ricerca di Dory 5

Lo dicono i bambini

Se Dory è l’eroina indiscussa del film, i nuovi personaggi Hank, Destiny e Bailey catturano immediatamente l’attenzione e la simpatia dei più piccoli.

L’opportunismo del polpo, la miopia dello squalo balena e l’insicurezza della beluga vengono a galla, si trasformano e si superano grazie alla tenacia e alla spontaneità dello smemorato pesce chirurgo. Di fronte a tanti rifiuti, Dory trova in loro i nuovi amici di cui potersi fidare e a cui voler bene, senza dimenticare (più) i suoi genitori e la sua nuova famiglia adottiva.

[Lo dice la mamma, piccolo spoiler: “evviva, uno dei pochi film Disney in cui la mamma non muore!”]

Voto: 8 

Commenti