The Nice Guys

Recensione in anteprima – Russell Crowe e Ryan Gosling, coppia bizzarra ma al tempo stesso efficace, divertita e divertente. Un film in cui predominano gioco e sfrontatezza, revival e amarcord per un pubblico che può respirare l’aria degli anni ’70. In uscita in italia l’1 giugno.

The nice guys

Los Angeles, 1977. Jackson Healy (Russell Crowe) un detective senza scrupoli, e Holland March (Ryan Gosling), un bizzarro investigatore privato, si alleano per risolvere il caso di una ragazza scomparsa, che in seguito si rivela essere collegato ad alcuni omicidi e diventa una questione ben più seria, di fronte alla quale i due protagonisti, almeno sulla carta, sono visibilmente inadeguati.

Prendete la trama di un poliziesco un po’ noir, i personaggi e l’azione di un buddy movie, la Los Angeles degli anni ’70, quindi l’inquinamento, l’innalzamento del prezzo del petrolio, la corruzione, l’ascesa dell’industria pornografica…insomma tutti quegli elementi che avevano trasformato la città degli angeli in una città del peccato. Aggiungeteci una comicità frizzante e schietta, frutto della sorprendente alchimia tra due attori eccezionali e un ritmo che non rallenta mai: ecco, questo è The Nice Guys, il nuovo film di Shane Black (Kiss Kiss Bang Bang; Iron Man 3) in uscita nelle sale italiane dall’1 giugno.

The Nice guys 3

La sceneggiatura è firmata da Anthony Bagarozzi e dallo stesso Black, che non è decisamente nuovo al genere: circa trent’anni fa infatti, scriveva per il produttore Joel Silver, quella di un film che parlava di un detective molto serio e professionale, che si vedeva costretto a far coppia con uno stravagante poliziotto senza regole. Il titolo era Arma Letale e il resto è inutile precisarlo. Certo è che lo stile di scrittura di Black ha ridefinito il buddy movie e ha imposto un nuovo standard per le commedie d’azione.

Black e Silver tornano a lavorare insieme presentandoci una coppia di attori così improbabile, eppure così ben combinata: Russell Crowe e Ryan Gosling, due attori famosi per i loro ruoli intensi e profondi si rilassano e, buttandola sul ridere, danno vita a situazioni comiche imbarazzanti e divertentissime gag. L’ammirazione tra le due star è reciproca e nelle interviste hanno sempre ammesso di essersi divertiti a rischiare e andare un po’ fuori copione, sapendo di poter contare l’uno sull’altro.Fanno parte del cast anche la bravissima e giovanissima attrice australiana Angourie Rice, un insolito Matt Bomer, nel ruolo di uno spietato sicario e Kim Basinger, di nuovo al fianco di Russell Crowe, vent’anni dopo LA Confidential.

TNG_Day#48_02022015-115.dng

Costumi, scenografie e colonna sonora (nella quale compaiono Bee Gees, Kool & The Gang, Kiss e Earth Wind & Fire) forniscono un quadro preciso, evocando perfettamente il senso del tempo e dello spazio.

Crowe e Gosling sono stati paragonati a Gibson e Glover, Kilmer e Downey jr e alla presentazione del film a Cannes, qualcuno ha perfino nominato Bud Spencer e Terence Hill (con estrema gratitudine di Russell Crowe, che si è detto onorato). Ovviamente c’è anche chi pensa che il confronto non sia necessario… La certezza è che Hollywood ha una nuova coppia iconica che, seppur scherzando, non esclude la possibilità di un ritorno sul grande schermo.

Voto: 8

Commenti