Bentornato Dio (CK)

bentornato_dio_loca


Produttore: Fantàsia Pictures

Genere: Commedia

Regia: Frank Oz

Cast: Steve Martin, Kirk Douglas, Laura Linney, Bill Pullman, Sting, Jason Marsden, George Dzundza, Jenny McCarthy, Jerry Springer, Drew Barrymore, Billy Graham.

LINK al film

Trama: Danny, scrittore ormai caduto nel baratro dell’anonimato, si ritrova per le mani un invito di DIO in persona che gli vuole rilasciare un’intervista. All’inizio è scettico, ma poi sposa a pieno la causa di Dio e decide di dare rilevanza alle sue parole me per farsi ascoltare dovrà affrontare una vera e propria maratona e sarà vittime di ogni genere di infamia; ma la sua costanza nella missione affidatagli da Dio lo porterà ad avere la giusta esposizione mediatica, tanto voluta dall’onnipotente in persona ma anche al rischio di perdere la moglie e di essere internato in un manicomio.

Recensione di Andrew

Commedia fresca, attuale nonostante risalga al 2002. Non si può non pensare a tante altre pellicole, sia del cinema moderno (i vari “Una settimana da Dio”, “Un’impresa da Dio”), sia a quei film di Natale che tutti abbiamo sempre guardato (uno su tutti “Miracolo nella 34a strada”).
L’idea di base forse non è originalissima, ma è sviluppata in modo intelligente. La cosa che riesce a tenere su il film è la figura di questo Dio un pò diverso rispetto all’immaginario collettivo, meno serio, amante del baseball, ironico, molto umano insomma. In maniera sempre leggera gli si pongono delle domande, le domande che in fondo tutti si pongono, sull’esistenza dell’uomo o sul perchè non faccia niente per l’umanità, ad esempio. E vengono sempre risposte altrettanto intelligenti, mai banali.
Il film, come nel più classico dei film natalizi, termina nel tribunale, dove il protagonista rischia grosso, ma si salva grazie all’arringa finale che riesce a far capire al giudice e ai presenti che nel loro cuore può esserci spazio per credere.
Sceneggiatura molto buona, per come è costruita potrebbe essere riconducibile a un film vero e proprio, cosa che a Cinematik ho sempre visto come sinonimo di qualità e maestria, non è da tutti riuscirci.
L’attore è buono (sicuramente allora andava più di moda, oggi nessuno l’avrebbe preso), il regista adatto, a giudicare dalla filmografia.
Locandina semplice ma carina.

Davvero una visione piacevole, una delle migliori commedie viste a Ck.

Voto: 7,5

Altre recensioni e commenti sul Forum di Cinematik

Commenti