Cinema (reale) dal 15/10/2015

Nuova settimana di film attesi all’uscita al cinema. Molte aspettative si hanno per il film italiano “Suburra” mentre dagli Stati Uniti giunge il secondo capitolo di “Maze Runner” intitolato questa volta “Maze Runner: La fuga”. Noi di Cinematik.it vi offriamo la recensione di “The Lobster” (Recensione) una stravagante opera sui generis che merita una visione. Curiosità per la commedia con i premi Oscar Hathaway e De Niro ne “Lo stagista inaspettato” mentre il resto delle proposte si barcamenano tra horror, documentari e commedie brillanti. Qualche film riuscirà a spodestare i film di animazione dalla vetta che ormai dominano da due mesi?

Suburra_3

Suburra

Nell’antica Roma, la Suburra era il quartiere dove il potere e la criminalità segretamente si incontravano. Dopo oltre duemila anni, quel luogo esiste ancora. Perché oggi, forse più di allora, Roma e’ la città del potere: quello dei grandi palazzi della politica, delle stanze affrescate e cariche di spiritualità del Vaticano e quello, infine, della strada, dove la criminalità continua da sempre a cercare la via più diretta per imporre a tutti la propria legge. Il film e’ la storia di una grande speculazione edilizia, il Water-front, che trasformerà il litorale romano in una nuova Las Vegas. Per realizzarla servirà l’appoggio di Filippo Malgradi (Pierfrancesco Favino), politico corrotto e invischiato fino al collo con la malavita, di Numero 8 (Alessandro Borghi), capo di una potentissima famiglia che gestisce il territorio e, soprattutto, di Samurai (Claudio Amendola), il più temuto rappresentate della criminalità romana e ultimo componente della Banda della Magliana. Ma a generare un inarrestabile effetto domino capace di inceppare definitivamente questo meccanismo saranno, in realtà, dei personaggi che vivono ai margini dei giochi di potere come Sebastiano (Elio Germano), un PR viscido e senza scrupoli, Sabrina un’avvenente escort (Giulia Elettra Gorietti), Viola (Greta Scarano) la fidanzata tossicodipendente di Numero 8 e Manfredi (Adamo Dionisi) il capoclan di una pericolosa famiglia di zingari. Sette giorni in cui ogni personaggio coinvolto proverà ad anticipare le mosse dell’altro scatenando una guerra senza quartiere che finirà per coinvolgere colpevoli e innocenti, criminali, cittadini perbene, politici e cardinali. Sette giorni prima che il governo, e con esso la Suburra, crolli.

Maze Runner: La fuga

In questo nuovo capitolo dell’epica saga di “Maze Runner”, Thomas (Dylan O’Brien) e i suoi compagni dovranno affrontare la sfida più grande: trovare nuovi indizi sulla misteriosa e potente organizzazione nota come WCKD. Il loro viaggio li porterà nella Zona Bruciata, una landa desolata piena di ostacoli inimmaginabili. Con l’aiuto della resistenza, si troveranno ad affrontare la potentissima WCKD e sveleranno gli sconvolgenti piani che aveva in serbo per loro.

maze_runner_la_fuga

The Lobster (Recensione)

Una storia d’amore ambientata in un futuro prossimo in cui le persone single, in base alle regole della città, vengono arrestate e trasferite in una struttura chiamata The Hotel. Sono obbligate a trovare un compagno, da amare e con cui trascorrere il resto della loro vita, in soli 45 giorni. Se falliscono, verranno trasformate in un animale di loro scelta e trasferite nel bosco. Un uomo disperato fugge dall’Hotel e si rifugia nel bosco dove vivono i Loners. Qui si innamora, anche se è contro le regole…

Lo stagista inaspettato

Chi ha detto che a 70 anni è troppo tardi per diventare stagisti? Una divertente commedia con l’icona di Hollywood Robert de Niro. Una società di moda assume uno stagista decisamente fuori dagli schemi: Ben Whittaker (Robert De Niro) un settantenne pensionato che ha scoperto che in fondo la pensione non è come immaginava e decide così di sfruttare la prima occasione utile per rimettersi in pista. Nonostante le diffidenze iniziali, Ben dimostrerà alla fondatrice della compagnia (Anne Hathaway) di essere una valida risorsa per l’azienda e tra i due nascerà un’inaspettata sintonia.

Fuck you, prof!

Qualcuno ha deciso di costruire una palestra scolastica proprio nel punto in cui Charlie (Jana Pallaske) aveva nascosto i soldi rubati dell’amico Zeki Müller (Elyas M’Barek), appena uscito dal carcere. L’ex-galeotto non ha altra scelta se non quella di fingersi un insegnante presso la “Scuola Superiore Goethe”. Di giorno lavora come supplente e di notte scava di nascosto alla ricerca del suo bottino. I suoi drastici e stravaganti metodi per rimettere in riga gli irrequieti studenti della 10B – che alla fine si riveleranno vincenti – si scontrano con quelli docili ed ortodossi della collega Lisi Schnabelstedt (Karoline Herfurth), creando divertenti siparietti fra i due che finiranno con l’innamorarsi l’uno dell’altro. Ma quando la brava e timida Lisi scoprirà la verità sul passato di Zeki…

Rosso Mille MIglia

Una giornalista insaziabile, un meccanico passionale, un barista inconsapevole si trovano insieme per la celebre Mille Miglia, sulla quale Maria, interpretata da Martina Stella, deve scrivere un pezzo per conto di un giornale tedesco. E’ l’inizio di una misteriosa avventura in cui i tre riusciranno a cucire i pezzi di una storia destinata a riportare in auge un gioiello automobilistico, il cui destino era quello di brillare. Si tratta della favolosa OM 665 S, che Maria e il meccanico Marco, a cui da volto Fabio Troiano, sperano di poter rimontare per iscriversi alla corsa “più bella del mondo”. I due, andando a ritroso nel tempo si imbatteranno in un segreto ormai sepolto che farà emergere un passato tenuto nascosto.

escono inoltre: Il bambino che scoprì il mondo, Leone nel Basilico, Milano 2015, La nostra quarantena, Woman in Gold

Commenti