Il film del giorno in tv: TRAINSPOTTING

Iris, ore 21, Lunedì 24 agosto 2015.

 

trainsposter

TRAINSPOTTING
(id., 1996, GB)
Drammatico
Regia di Danny Boyle
Con:
Ewan McGregor
Ewen Bremmer
Johnny Lee Miller
Robert Carlyle
Kelly MacDonald
Durata: 93 minuti

Trama:
Un gruppo di giovani disadattati di Edimburgo, ormai allo sbando, cerca di sfuggire alla banalità dell’esistenza: tra questi spicca Mark Renton, che tenta disperatamente di farla finita con le droghe. Con i suoi amici Spud, Sick Boy, Tommy, l’unico che non fa uso di droghe, e Diane, la giovane ragazza dello psicopatico Begbie, cercherà comunque di reintegrarsi nella società borghese che tanto sbeffeggia.

Trainspotting2

Curiosità:
Il film ha ottenuto una sola nomination agli Oscar, quella per la sceneggiatura non originale.

Sebbene sia ambientato ad Edimburgo, la maggior parte degli interni, e alcuni degli esterni sono stati girati a Glasgow. La corsa a Princes Street è invece girata ad Edimburgo.

Il film è pieno di riferimenti ai Beatles: nella scena in cui Renton viene inseguito è una reminescenza degli inseguimenti di fan scatenati subiti dai Beatles, nel loro film “A Hard Day’s Night” (1964); guardando il treno, i quattro amici si mettono nella stessa posa che hanno i Beatles sul retro del disco “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band”; infine, quando attraversano la strada ed entrano nell’hotel, il riferimento è alla copertina di “Abbey Road”.

Ewen Bremner (Spud), aveva interpretato il ruolo di Renton nella versione teatrale del romanzo di Irvin Welsh.

Sul muro del “Volcano Nightclub” c’è la stessa scritta che c’è nel Korova Milkbar di “Arancia meccanica” (1971). Nel locale ci sono anche quadri raffiguranti De Niro e la Foster in “Taxi Driver” (1976).

In una scena a Londra, mentre Renton riceve visita da Begbie, sta leggendo un libro sull’attore Montgomery Clift, che ebbe parecchie esperienze di droga e medicinali di tutti i tipi.

La scena del dito di Renton che bussa al campanello da Swanney è identica a quella che c’è in “ Tirez sur le pianiste” (1960).

Per l’uscita americana, i primi 20 minuti del film dovettero essere ridoppiati, per rendere l’accento scozzese più comprensibile.

Il cosceneggiatore John Hodge appare in un cameo: store security officer in pursuit of an unruly pair in opening scene.

Il personaggio di Sick Boy è ossessionato da quello di James bond. Johnny Lee Miller è il figlio di Bernard Lee, che interpretò M in alcuni film di Bond a partire dal 1979.

mcgregor_trainspotting_1

3 comments

  1. Complimenti a Pap e alla sua rubrica.
    Devo dire che io il film incredibilmente non l’ho visto, ma per assurdo mi ero comprato il mini CD degli Underworld con Born Slippy. Poi come dimenticarsi di “The Passenger” di Iggy Pop. Sicuramente da recuperare.

Commenti