Wonder woman (CK)

Wonder Woman locandina

Wonder Woman

Produttore: E&G Ltd.

Genere:  Drammatico

Regia: Von Trier Lars

Cast: Berenije Bejo, Haluk Bilginer

Data di uscita: 05/07/2015

Trama:  La donna “eroina” contro le ingiurie degli uomini, reazionaria, sacrificata, scontro tra sessi visto con gli occhi di Lars von Trier.

Link all’intervista

Link allo script

Berenice Bejo

Recensione (Raffaele Marino, Marenaro B.)

Regia: von trier completa la sua ideale trilogia… con quello che resta un soggetto, ma non un trattamento con un inizio, uno svolgimento e una fine.

Sceneggiatura: semplicemente non lo è. la prima scena ci fa entrare in una promessa di film che poi diventa solo un abbozzo, senza alcun sentimento o coinvolgimento emotivo.

Soggetto: in questo caso il soggetto si è sostituito al film, al summary stesso… è quindi l’aspetto più positivo di wonder woman, ma non sono sicuro che mi piacerebbe vederne tanti altri così, su cinematik. tra l’altro mi chiedo se la durata minima, almeno quella, è stata rispettata.

Cast: due soli volti, di cui quello della protagonista si fa sicuramente ricordare. e sulla fiducia, potrebbe persino arrivare fino ai ck awards.

Locandina: da ck award, immediata ed efficace. e molto molto provocatoria, nel lontano 2000 il regolamento l’avrebbe vietata. meno male che i tempi son cambiati.

Musiche: c’è qualche richiamo a questo aspetto, una sufficienza strappata.

Sito: ng

Voto complessivo: se a baciate dalla fortuna ho dato 66 e con le parole ho sicuramente infierito di più, in questo caso il giudizio è più sospeso perchè non ci troviamo davanti a uno script giudicabile, e un 60 non lo nego, anche se immeritato per i vecchi canoni, ma vedrei mille volte il film lungo di wonder woman mentre sconsiglierei mastruccio della dreaming studios a proseguire nello sviluppo del suo summary.

Il pregio/La cosa migliore del film: provocatorio, politico, promettente.
Il difetto/La cosa peggiore del film: tronco, abbozzato, frammentario.
Un consiglio al produttore è quello di sistemarlo per l’uscita in sala – almeno una scaletta delle scene principali dall’inizio alla fine – e poi di scrivere uno script canonico, anche di 20 pagine, costringendo-incoraggiando-invogliando i giocatori di cinematik a recuperare e leggere i precedenti due capitoli, veri capolavori d’intenti e modelli per un fantacinema snello ma impegnato e cinefilo.

Recensioni sul forum

Commenti