Cinema (reale) dal 30/07/2015

Ex_machina2

Week end di uscite al cinema reale ridotte al lumicino. In un periodo dove la fa da padrona il clima torrido che invoglia a giornate al mare e serate alle arene all’aperto a vedere o rivedere i film della stagione che si sta concludendo escono comunque dei prodotti interessanti. Sicuramente desta interesse l’arrivo finalmente in Italia di Ex Machina mentre Pixels, in quasi contemporanea USA è stato da noi recensito grazie all’anteprima nazionale di sabato scorso. Qui trovate la nostra recensione. Recensione già presente sul nostro sito anche per Left Behind, arrivato in Italia a quasi un anno dall’uscita USA, come direbbe qualcuno “di gran lunga il peggior film della settimana”. Chiude il quartetto delle uscite l’immancabile horror settimanale: Kristy

Ex Machina

Caleb, un programmatore 24enne della più grande società internet del mondo, vince una competizione il cui premio è trascorrere una settimana in un rifugio di montagna che appartiene a Nathan, il solitario CEO della società. Ma quando arriva in questo luogo remoto, Caleb scopre che dovrà partecipare a uno strano e affascinante esperimento nel quale dovrà interagire con la prima vera intelligenza artificiale del mondo, contenuta nel corpo di una bellissima ragazza robot.

Pixels (recensione)

In Pixels, una forma di vita aliena interpreta erroneamente i filmati dei classici videogiochi arcade come una dichiarazione di guerra, e attacca la Terra usando come minacce i personaggi dei videogiochi stessi. Il Presidente degli Stati Uniti Will Cooper (Kevin James) convoca quindi il suo migliore amico d’infanzia nonché ex campione di videogames degli anni ’80, Sam Brenner (Adam Sandler) divenuto esperto di home theater, per formare una squadra di appassionati di retrogaming della vecchia scuola (Peter Dinklage e Josh Gad) con lo scopo di sconfiggere gli alieni e salvare il pianeta. Al team si unisce il tenente colonnello Violet Van Patten (Michelle Monaghan), una specialista del settore che fornisce loro le uniche armi necessarie per combattere gli alieni.

Left Behind (recensione)

L’evento più importante nella storia dell’umanità si sta verificando. Improvvisamente, l’episodio biblico del Rapimento della Chiesa colpisce la Terra. Milioni di persone scompaiono senza lasciar traccia. Tutto ciò che resta sono i loro indumenti e i loro averi; in un istante il terrore e il caos generale si diffondono in tutto il mondo: le sparizioni sono la causa di autoveicoli senza equipaggio che si schiantano e bruciano, gli aerei precipitano, mentre ingorghi, tumulti e saccheggi invadono le città. In un attimo l’intero pianeta precipita nelle tenebre, senza che nessuno possa offrire il proprio aiuto o trovare delle soluzioni. La famiglia Steele è intrappolata nel filo tagliente del male. Ray Steele, un pilota di aerei, si sforza di mantenere la calma per poter salvare la vita ai passeggeri rimasti a bordo del suo aereo, dato che il mondo al di sotto non è più in grado di aiutare il suo equipaggio e mettere al sicuro le altre persone. Dopo aver esaurito tutte le risorse, il personale di volo scarseggia, il panico aumenta a bordo, e Ray deve pilotare il mezzo con l’aiuto di un reporter della GWN, Cameron “Buck” Williams, il quale prende il posto del copilota in vista della crisi. Williams, rimasto intrappolato a circa 30.000 metri di altezza su un aereo colmo di passeggeri terrorizzati, non riesce a trovare nessuna spiegazione all’incomprensibile vicenda. Sulla Terra, la figlia di Ray, Chloe Steele, ha difficoltà nel cercare suo fratello e sua madre, entrambi dispersi durante l’evento. Dimenandosi nel caos, Chloe si fa strada in un mondo in cui regnano terrore e disperazione.

Kristy

Justine è una studentessa esemplare del Verse College. Durante l’annuale pausa per la festa del Ringraziamento, il fidanzato Aaron torna dalla sua famiglia così come tutti gli altri ragazzi del college. Justine si ritrova sola all’interno dell’università e quando un giorno decide di prendere una pausa dallo studio e recarsi al supermercato per la spesa, si imbatte in una ragazza che fa parte di un gruppo responsabile di diversi omicidi che vengono caricati successivamente sul web. Le vittime sono ragazze che hanno una vita tranquilla e vengono marchiate con la lettera K, ovvero Kristy (letteralmente seguace di Dio). Justine sarà il loro prossimo obiettivo. Il college si trasforma così in un labirinto dove si lotterà per la sopravvivenza. Justine conquisterà le sue paure più profonde e ribalterà con astuzia i ruoli. Smetterà di correre e di nascondersi e inizierà a combattere per la sua vita. Si trasformerà da preda a predatore.

Commenti