Cinema (Reale) dal 09/07/2015

Terminator-Genisys-Pictures

Anche questa settimana è piena di uscite di un solo giorno relative soprattutto a concerti, visite a musei e alle vicende del cartone animato Naruto. Solo quattro sono i film in uscita che battaglieranno con l’orsacchiotto Ted e i dinosauri di Jurassic World per la prima posizione. Tre di questi film giungono a noi dopo mesi dall’uscita nei cinema degli Stati Uniti mentre solo Terminator Genisys arriva in Italia a una settimana dall’uscita nel resto del mondo. Abbiamo ben tre recensioni in anteprima da offrirvi: Terminator Genisys, ’71 e Il nemico invisibile.

Trame tratte da filmup.it

Terminator Genisys (recensione)

Quando John Connor (Jason Clarke), leader della resistenza umana, spedisce indietro nel tempo nel 1984 il Sergente Kyle Reese (Jai Courtney) per proteggere Sarah Connor (Emilia Clarke) e salvaguardare il futuro, un evento inaspettato crea una frattura nella linea temporale. Così, il Sergente Reese si ritroverà in un passato nuovo e sconosciuto, in cui dovrà fronteggiare improbabili alleati, tra cui un nuovo terminator T-800, il Guardiano (Arnold Schwarzenegger), nuovi pericolosi nemici, ed una nuova missione inaspettata: Per ripristinare il futuro …

’71 (recensione)

1971: Un giovane soldato britannico viene involontariamente abbandonato dalla sua unità, dopo una rivolta scoppiata per le strade di Belfast. Incapace di distinguere un nemico da un amico, e sempre più diffidente nei confronti dei suoi stessi compagni, dovrà riuscire a sopravvivere da solo alla notte, sfuggendo al pericolo, in un paesaggio disorientante, estraneo e pericoloso.

Il nemico invisibile (recensione)

Cage interpreta il ruolo di Evan Lake, un agente veterano della CIA, che si ritrova improvvisamente ai ferri corti con l’organizzazione a cui ha dedicato tutta la sua vita e che a causa dei primi sintomi di demenza precoce viene spinto verso un pensionamento anticipato. Quando il suo giovane protetto Milton Schultz(Anton Yelchin) sulle tracce del jihadista Muhammad Banir (Alexander Karim) scopre che potrebbe essere ancora vivo, Lake decide di imbarcarsi in una pericolosissima missione intercontinentale per eliminare il suo mortale nemico.

giovani_si_diventa

Giovani si diventa

Ben Stiller e Naomi Watts sono Josh e Cornelia Srebnick, una coppia di quarantenni newyorkesi felicemente sposati e impegnati in campo artistico. Dopo aver provato senza successo ad avere dei figli, Josh e Cornelia hanno deciso di fermarsi e accettare la situazione. Josh, che da diversi anni non riesce neanche a terminare il laborioso montaggio del suo ultimo documentario, è ormai consapevole che la spinta artistica si è affievolita e sente di dover dare una svolta alla propria vita. Un giorno conosce Jamie (Adam Driver) e Darby (Amanda Seyfried), due spiriti liberi e indipendenti, fantasiosi e pieni di iniziativa, che anche nella vita privata fanno coppia, appassionati di videogame vintage e di animali domestici decisamente fuori dal comune – infatti allevano un pollo in casa. Per Josh, l’incontro con Jamie significa poter riaprire uno spiraglio sulla propria giovinezza, o meglio, su quella che avrebbe desiderato avere. Senza troppe esitazioni Josh e Cornelia abbandonano gli amici di sempre – Adam Horovitz dei Beastie Boys nel ruolo di Fletcher – per seguire i due hipsters che ai loro occhi appaiono irresistibilmente liberi, disinibiti e pieni di vita. “Prima di conoscerti”, confesserà Josh a Jamie, “gli unici sentimenti che conoscevo erano l’orgoglio e lo sdegno.” Ma questo nuovo slancio sarà sufficiente a porre anche le basi di un rapporto di reciproca fiducia e amicizia?

Commenti