Cinema (reale) dal 04/06/2015

www.hdfinewallpapers.com

Settimana intensa con un elevato numero di nuove uscite. Tra le tante, arriva finalmente nelle sale “Fury” film del 2014 con Brad Pitt e Shia LaBeouf di cui abbiamo la recensione qui. Oltre al film di guerra “Fury”, particolarmente atteso è il nuovo film con Brit Robertson (Tomorrowland): “La risposta è nelle stelle”. Jessica Biel è invece protagonista del pubblicizzato “Accidental love” altra commedia romantica e sarà battaglia tra le due pellicole sullo stesso terreno. L’horror “Insidious” propone il terzo capitolo mentre dal Brasile arriva “E’ arrivata mia figlia”. Chiude il novero dei film degni di particolare interesse “Una storia sbagliata” film dell’italiano Tavarelli con Isabella Ragonese. Proposto e da noi visto, attraverso MyMovies lunedì scorso online gratuitamente e ora distribuito al cinema. A presto la recensione anche di questo film particolarmente originale. Tra gli altri film c’è sempre qualcosa di interessante, la lista è lunga.

Le trame sono tratte da filmup.it

Wardaddy (Brad Pitt) gets his new orders from Lieutenant Parker (Xavier Samuel) in Columbia Pictures' FURY.
Wardaddy (Brad Pitt) gets his new orders from Lieutenant Parker (Xavier Samuel) in Columbia Pictures’ FURY.

Fury (recensione)

Aprile 1945. Mentre gli alleati sferrano l’attacco decisivo in Europa, il sergente dell’esercito americano Don Collier, da tutti chiamato “Wardaddy” (Brad Pitt), guida un’unità di cinque soldati in una missione mortale dietro le linee nemiche a bordo di un carro armato Sherman (chiamato, appunto, “Fury”). Una missione temeraria ed eroica nel cuore della Germania nazista, ormai al collasso. In inferiorità numerica, disarmati e con una recluta giovane e inesperta nel plotone, Wardaddy e i suoi uomini dovranno ricorrere a tutto il proprio coraggio e alla propria arguzia per sopravvivere agli orrori della guerra.

La risposta è nelle stelle

La risposta è nelle stelle è incentrato sulla storia d’amore tra Luke, un ex campione di rodeo che cerca di tornare alle competizioni e Sophia, una studentessa che sta per intraprendere il lavoro dei suoi sogni nel mondo dell’arte a New York. Proprio mentre il loro rapporto viene messo a dura prova da ambizioni e ideali contrastanti, Sophia e Luke si imbattono inaspettatamente in Ira, il cui ricordo della decennale storia d’amore con l’adorata moglie, ispirerà e scuoterà profondamente la giovane coppia. Mettendo a confronto due generazioni e conseguentemente due diversi intrecci amorosi, La risposta è nelle stelle esplora le sfide e le infinite ricompense di una lunga e duratura storia d’amore.

Accidental_love

Accidental love

La vita perfetta di Alice (Jessica Biel), un’ingenua cameriera di provincia, viene sconvolta quando a causa di un incidente bizzarro, si ritrova ad avere un chiodo infilato nella testa alla vigilia del suo matrimonio. Dopo aver scoperto che il chiodo non può essere rimosso perché Alice non ha un’assicurazione sanitaria e i costi dell’intervento sono molto alti, il fidanzato di Alice rompe il fidanzamento. La ragazza, a causa degli imprevedibili effetti causati dal chiodo, tra cui un impetuoso appetito sessuale, si ritrova nelle braccia di Howard Birdwell (Jake Gyllenhaal), un giovane e inesperto parlamentare, che però si offre di perorare la sua causa. Ma cosa succede quando l’amore interferisce con quello in cui credi?

E’ arrivata mia figlia

Val è una governante a tempo pieno che prende molto sul serio il suo lavoro. Indossa un’inamidata uniforme da domestica mentre serve tartine impeccabili, è al servizio dei suoi facoltosi datori di lavoro di San Paolo ogni santo giorno e accudisce amorevolmente il loro figlio adolescente fin da quando era in fasce, avendolo di fatto cresciuto lei stessa. Ogni cosa e ogni persona ha il suo posto nell’elegante abitazione, finché un bel giorno l’astuta e ambiziosa figlia di Val, Jessica, arriva dalla città natale della donna per fare i test di ammissione all’università. La presenza di Jessica, giovane risoluta e sicura di sé, spezza il tacito e tuttavia rigido equilibrio di potere della casa e Val deve decidere in chi riporre il suo senso di lealtà e che cosa è disposta a sacrificare.

Insidious 3 – l’inizio

Il capitolo più dark di Insidious riporta lo spettatore nel regno dell’oltretomba, rivelando come Elise Rainier (Lin Shaye) lo abbia affrontato combattendo coraggiosamente per salvare una giovane donna dalla possessione del Demonio.
Il film è ambientato anni prima della maledizione che ha colpito la famiglia Lambert e la lotta di Elise contro gli spiriti, in Insidious e Oltre i confini del male: Insidious 2. In questo prequel, l’aspirante attrice adolescente Quinn Brenner (Stefanie Scott) sente che la defunta madre sta provando ad entrare in contatto con lei e per questa ragione si mette alla ricerca di una sensitiva – Elise. La donna si sente protettiva nei confronti della sensibile Quinn, ma la tragedia nel passato di Elise le ha lasciato in eredità una certa riluttanza a fare uso delle sue abilità. Ben presto un incidente scioccante costringe Quinn alla convalescenza in casa, mentre suo padre, il vedovo Sean (Dermot Mulroney) fatica a tenere unita la famiglia. In seguito Quinn viene aggredita nel suo stesso letto da un’entità maligna sovrannaturale e Sean supplica Elise di aiutarla. La sensitiva chiama così a raccolta tutti i suoi poteri nel contattare i morti – con il supporto di due nuove conoscenze, i parapsicologi senza licenza Tucker (Angus Sampson) e Specs (Leigh Whannell). Costretta ad avventurarsi nelle profondità dell’aldilà per proteggere Quinn, Elise si trova ben presto a dover affrontare i nemici più spietati che abbia mai incontrato: un demone con un’insaziabile brama di anime umane.

02-Una-storia-sbagliata

Una storia sbagliata

È la storia di una donna. Una donna che da sola si mette in viaggio. Si unisce ad una missione umanitaria e si reca in Iraq. Qui scopre un mondo e una realtà ben diversa da quella che immaginava e di cui aveva sentito parlare. Per lei questo è soprattutto un viaggio dentro se stessa, dentro il suo passato, dentro il suo amore per Roberto, dentro la sua vita di un tempo. È la scoperta di una femminilità altra, a lei ignota. Tutto ciò che non aveva compreso lo capisce qui, in questa terra così diversa e lontana dalla sua, ma al contempo così vicina. Venendo qui riesce a scoprire le ragioni che stavano incrinando il suo amore. Mettendosi in viaggio si apre al mondo e vede.

Le regole del caos

Anno 1682. Sabine De Barra (Kate Winslet), donna volitiva e talentuosa, lavora come paesaggista nei giardini e nelle campagne francesi. Finché un giorno riceve un invito inaspettato: Sabine è in lizza per l’assegnazione di un incarico alla corte di Luigi XIV (Alan Rickman). Se, al primo incontro, l’artista di corte André Le Notre (Matthias Schoenaerts) appare disturbato e indispettito dall’occhio attento di Sabine e dalla sua lungimirante natura, alla fine sceglie proprio lei per realizzare uno dei giardini principali del nuovo Palazzo di Versailles. Malgrado – e forse proprio grazie – al poco tempo a disposizione, il valore della ricerca artistica individuale di Sabine, del suo “piccolo caos” sarà presto riconosciuto anche da Le Notre e i rapporti personali e professionali tra André e Sabine regaleranno a entrambi comprensione, creatività e appagamento.

Escono inoltre: Cinema Komunisto, Il colore verde della vita, Dior and I, Einstein in messico, Fuori dal coro, Fuorigioco, Sei vie per Santiago

Commenti