Cinema (reale) dal 30/04/2015

Come ogni giovedì presentiamo i film in uscita. Questa settimana complice il sovraffollamento al vertice di titoli come “Avengers – Age of Ultron” e “Fast & Furious 7” non ci sono quantitativamente e qualitativamente dei film che possono avvicinarsi alla vetta. Il battage pubblicitario ci porta a pensare che  “Run all night”, il nuovo film con attori del calibro di Liam Neeson e Ed Harris possa essere l’unica freccia di questo week end spuntato. Il supercast di “Ritorno al Marigold Hotel” e il thriller “Child 44” si aggiungono con la loro dote di spettatori di nicchia. Sul fronte italiano “Basta poco” e “Solo per il weekend”, titoli che non lasciano molto spazio per un futuro roseo al botteghino.

Trame tratte da filmup.it

Run all night – una notte per sopravvivere

Il gangster e cecchino di Brooklyn Jimmy Conlon (Liam Neeson), un tempo conosciuto come Il Becchino, ha vissuto giorni migliori. Amico di vecchia data del boss Shawn Maguire (Ed Harris), all’età di 55 anni è perseguitato dai peccati commessi in passato e dall’astuto detective della polizia John Harding (Vincent D’Onofrio). L’unica consolazione di Jimmy si trova ormai sul fondo di un bicchiere di whiskey. Quando il figlio Mike (Joel Kinnaman), con il quale non ha più contatti da anni, diventa bersaglio della criminalità organizzata, Jimmy è costretto a scegliere tra la famiglia “adottiva” fatta di malviventi e la sua vera famiglia abbandonata anni prima. Mike è in fuga e l’unico gesto di redenzione per i suoi errori passati potrebbe rivelarsi proprio salvare suo figlio dal suo stesso destino. Jimmy ha solo una notte per decidere da che parte stare e cercare di cambiare per sempre la sua vita.

child44

Child 44

Thriller a sfondo politico incentrato sulla misteriosa figura di un serial killer attivo nella Russia sovietica del 1953, racconta la crisi di coscienza di un agente segreto della polizia sovietica, Leo Demidov (Tom Hardy), che si ritrova a perdere prestigio, potere e la propria casa quando si rifiuta di denunciare sua moglie, Raisa (Noomi Rapace), rea di essere una traditrice del regime. Esiliati da Mosca e costretti a trasferirsi in un lugubre avamposto provinciale, Leo e Raisa si alleano con il Generale Mikhail Nesterov (Gary Oldman) nel tentativo di risalire all’identità di un efferato serial killer, predatore di ragazzini. La loro ricerca della verità mina l’insabbiamento degli omicidi a livello nazionale, orchestrato da Vasili (Joel Kinnaman), psicopatico rivale di Leo, che continuerà a sostenere che “Non ci sono crimini in Paradiso”.

Ritorno al Marigold Hotel

Check in! Preparati a nuovi amori ed altre risate mentre il nuovo arrivato Richard Gere si unisce all’apprezzato cast – Bill Nighy, Dev Patel e Maggie Smith — che torna per il commovente sequel di Marigold Hotel. Ora che la sua prima avventura è stata un successo, Sonny (Patel) è pronto ad allargare l’attività con l’aiuto ed incoraggiamento dei suo amici ed ospiti.

Basta poco

Sergio, un quarantenne senza un impiego stabile, crede di aver avuto un’idea geniale per tentare il riscatto sociale: aprire un’agenzia che vende felicità. Perché “oggi come oggi la depressione è la malattia più diffusa nel mondo!”. Coinvolge l’amico Fulvio e nasce l’agenzia “Felici & Contenti” con l’obiettivo di esaudire i desideri più disparati delle persone. Dopo un inizio un po’ stentato arrivano i primi clienti e ben presto una folla, sempre più numerosa, si accalca davanti all’agenzia, ognuno con la propria strampalata richiesta. L’agenzia “Felici & Contenti” è come un’agenzia pubblicitaria che dà al pubblico ciò che il pubblico vuole perché per essere felici, a volte, basta davvero poco. Ma qualcosa di inaspettato arriverà a turbare l’attività dei nostri protagonisti in un crescendo di accadimenti ora divertenti ora imprevisti perché, spesso, il raggiungimento della felicità passa da una piccola illusione…

Solo per il weekend

Sembra Las Vegas, ma è Milano: uno scrittore dopato viene abbandonato dalla moglie sessualmente insoddisfatta, intercettato da uno strano e truffaldino amico vegano e lanciato in una serie di esilaranti avventure, tra bische in piscina e misteriose valigette. Il tutto in un solo, delirante weekend. Follia? Quasi.

Escono inoltre: i 7 nani, Cobain – montage of Heck, Le streghe son tornate

4 comments

  1. Marigold Hotel è un film delizioso quindi un po’ di attesa per il “Ritorno al Marigold Hotel”, oltre naturalmente un po’ di fiducia per “Run all night – una notte per sopravvivere”.
    Ma “Le streghe son tornate” è quello di Álex de la Iglesia? Allora potrebbe essere il film della settimana, si parla di un film nominato in dieci categorie e poi vincitore di otto Premi Goya !

Commenti