Celebration Star Wars: il nostro resoconto

Multiplex Arcadia – Melzo – Sala Energia questa la location che la redazione di Cinematik.it ha scelto per partecipare alla Celebration Star Wars. Uno dei soli tre cinema in Italia scelti per la diretta streaming in sala dell’evento. Una celebrazione ricorrente ma che quest’anno ha un’importanza esponenziale considerata la prossima uscita del settimo capitolo della saga.

Star_wars_panel

16 aprile 2015, ore 18.30, arrivo di corsa all’accredito stampa per l’evento, le solite formalità burocratiche di firma sui moduli (che per l’occasione han dovuto compilare tutti gli spettatori) e biglietto in mano. Questo non sarà un racconto dettagliato di quanto successo in suolo americano, vuole essere un articolo invece che racconta la passione vista dai posti a sedere di una sala.

Grazie alla presenza della Rebel Legion Italian base e della 501st Italica Garrison lo spazio attorno al mitico T-Rex a grandezza naturale era animato dalla popolazione tipica della saga stellare più amata della storia cinematografica. Foto di rito coi personaggi soprattutto per far felici i bambini e quelli che bambini lo erano un tempo. Ed ecco che spuntano qua e là anche delle spade laser di vari colori ad accompagnare una lunga fila di persone pronte ad entrare in sala.

Il collegamento con Anaheim inizia alle 19 e subito si capisce l’entusiasmo dei presenti in sala. Gli “oooooh” di meraviglia si alternano alle sorprese che via via la Celebration propone sul maxi schermo. Appaiono la produttrice e presidente della LucasFilms Kathleen Kennedy e soprattutto lui, il regista J.J Abrams abituato alla seriali sia sul piccolo che sul grande schermo (Star Trek).

iWatch al polso J.J. presenta foto inedite dal set, spiega il suo primo “no” alla regia di Star Wars VII, poi subito ritrattato ma soprattutto racconta la sua esperienza da fan di Star Wars con queste parole:

“Come è stato per molti di voi l’esperienza di aver visto Star Wars per la prima volta è stata strabiliante. Avevo 11 anni quando è uscito, e 11 anni è una grande età per restare strabiliati. Non ho mai dimenticato quella sensazione di vedere per la prima volta le parole: “Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana”, la dissolvenza e lo schermo riempirsi di quella musica incredibile, ed è stato da quel momento che non mi ha più abbandonato. Era la prima volta che un film mi ha fatto sentire in quel modo e mi ha fatto credere in un altro mondo in quel modo. George Lucas è stato davvero geniale, non solo per aver creato questi personaggi incredibili e questo universo fantastico, ma perché aveva un grande cuore, e cosa più importante per me aveva una tale speranza che per me che avevo undici anni è stato incredibilmente potente.”

Si succedono le sorprese, un forte applauso scaturisce dall’apparizione di C3PO e del nuovo nato BB8, fugando ogni dubbio sulla loro presenza analogica più che digitale nel prossimo film. Il nuovo cast si presenta rappresentato da Daisy Ridley (Rey), John Boyega (Finn) e Oscar Isaac (Poe Dameron).

L’emozione più forte arriva con la salita sul palco degli attori della prima trilogia, quella a cavallo degli anni ottanta, prendono la scena e dominano l’entusiasmo. Per chi non se li ricordasse: Anthony Daniels (C-3PO), Carrie Fisher (la Principessa Leia), Peter Mayhew (Chewbacca).

Il nuovo teaser trailer

Il presentatore e tutti gli intervenuti sul palco salutano i fans, però prima Abrams lancia un nuovo teaser trailer: è quanto in molti auspicavano e si aspettavano. Ricordiamo infatti che questa celebration era, in tutto e per tutto uno spot ben organizzato per il nuovo film ed è riuscito benissimo.

Regalo finale per tutti gli spettatori e appuntamento al nuovo trailer.

Qui trovate un simpatico riassunto dei 5 momenti più belli del panel

One comment

Commenti