Cinema (reale) dal 15/01/2015

Exodus

Ridley Scott irrompe nei cinema italiani con il suo kolossal su Mosè: Exodus – Dei e Re. Il film ha diviso critica e pubblico, riuscirà a destare interesse nell’italiano medio? Con un Golden Globe appena vinto come miglior attore drammatico, Eddie Redmayne esce oggi al cinema interpretando Stephen Hawking ne “La teoria del tutto” (nostra recensione in anteprima). La Francia risponde con il cartoon per giovani e men giovani “Asterix e il regno degli dei” e l’Italia con “Italo” dove il protagonista è un cane. Uno di questi film riuscirà a spodestare Clint Eastwood dalla vetta del nostro box office?

come sempre trame tratte da filmup.it

Exodus: Dei e Re

Exodus: Dei e Re, é la storia di un uomo audace che sfida con coraggio la potenza di un impero. Avvalendosi di effetti visivi all’avanguardia e dell’esperienza coinvolgente del 3D, Scott dà nuova vita alla storia di Mosè (Christian Bale) che, incurante del pericolo, si ribella al faraone Ramses (Joel Edgerton) e guida 400.000 schiavi in fuga dall’Egitto e dalla terrificante successione di piaghe funeste che si abbattono sul paese. L’intreccio e l’importanza della vicenda, uniti all’audacia e all’intensità dei personaggi, danno origine a un evento cinematografico unico. L’Esodo dall’Egitto è la saga eroica per eccellenza. È anche una storia potente, all’insegna delle emozioni, delle rivalità e dei tradimenti, sulla ricerca perpetua della libertà.

La teoria del tutto (Theory of Everything)

La teoria del tutto è la storia straordinaria ed edificante di una delle più eccelse menti viventi del mondo, il famoso astrofisico Stephen Hawking, e di due persone che resistono alle più grandi difficoltà attraverso l’amore. Nel 1963, da studente di cosmologia della leggendaria università inglese Cambridge, Stephen (interpretato da Eddie Redmayne di Les Misérables) sta facendo grandi passi ed è determinato a trovare una “spiegazione semplice ed eloquente” per l’universo. Anche il suo mondo privato si schiude quando si innamora perdutamente di una studentessa di lettere della stessa Cambridge, Jane Wilde (Felicity Jones di The Invisible Woman). Ma, all’età di 21 anni, questo giovane uomo sano e dinamico riceve una diagnosi che gli cambia la vita: la malattia del motoneurone attaccherà i suoi arti e le sue capacità, lasciandolo con una limitata capacità di linguaggio e di movimento e con circa due anni di vita da vivere. L’amore di Jane, il suo combattivo supporto e la sua determinazione sono incrollabili – e i due si sposano. Con la sua nuova moglie che lotta instancabilmente al suo fianco, Stephen si rifiuta di accettare la sua diagnosi. Jane lo incoraggia a finire il suo dottorato, che include la sua teoria iniziale sulla creazione dell’universo. La coppia mette su famiglia e con il suo dottorato da poco guadagnato e accolto con grande gioia, Stephen si imbarca nel suo lavoro scientifico più ambizioso, lo studio della cosa di cui possiede meno: il tempo. Mentre il suo corpo affronta limitazioni sempre più grandi, la sua mente continua a esplorare i limiti estremi della fisica teorica. Insieme, lui e Jane sfidano l’impossibile, aprendo nuovi territori nel campo della medicina e della scienza, e realizzando più di quello che avrebbero mai sognato di realizzare.

Asterix e il regno degli dei

Nel 50 Avanti Cristo, tutta la Gallia è occupata dai Romani… Tutta? No! Un villaggio dell’Armorica abitato da irriducibili Galli resiste ancora e sempre all’invasore. Esasperato dalla situazione, Giulio Cesare decide di cambiare tattica: poiché il suo esercito non è riuscito a imporsi con la forza, conquisterà quei barbari dei Galli portando la civiltà romana fino alle porte del villaggio. Bisognerà, quindi, costruire tutto intorno al villaggio una zona residenziale per nobili romani: “Il Regno degli dei”. Riusciranno i nostri amici Galli a resistere alla tentazione del lucro e degli agi della vita romana? Il villaggio è destinato a trasformarsi in una dimessa attrazione turistica? Asterix e Obelix faranno tutto il possibile per ostacolare i piani di Cesare.

Italo

Un giorno, nelle campagne di Scicli, provincia di Ragusa, arriva un randagio che conquista l’affetto dell’intera cittadina fino a diventarne simbolo. Tratto da un’incredibile storia vera, il film racconta la vita di Italo, “cane” straordinario al punto da meritarsi la cittadinanza onoraria. Una commedia divertente ma che tocca temi importanti quali l’amicizia, il pregiudizio e l’amore incondizionato a cui fa da cornice una Sicilia piena di colore e tradizione.

Striplife – A day in Gaza

Striscia di Gaza. Un evento inspiegabile è avvenuto durante la notte: decine di mante si sono arenate sulla spiaggia. Carretti di pescatori accorrono per accaparrarsele. Intanto la città si sveglia. Antar sprona il fratello ad alzarsi: è il grande giorno, nel pomeriggio inciderà il suo primo disco. Noor si trucca, dovrà apparire davanti alle telecamere. Jabber è già nel campo. Intorno a lui gli spari dei fucili. Un corteo si snoda per le strade. Moemen è lì per fare il suo lavoro, il fotografo. Al porto una barca rientra con lo scafo crivellato di proiettili. Il canto del muezzin invade lo spazio, moltiplicato dai minareti. Come in un sogno, i ragazzi del Parkour Team piroettano in un cimitero.

escono inoltre: Banana, Barry Lyndon, Hungry Hearts, Meno male è lunedì 

Theory_of_everything

Commenti