Emerald Sword – Cronache di terre incantate (CK)

Emerald_sword

Emerald Sword – Cronache di terre incantate

Produttore: Sunset Boulevard Films

Genere: Fantasy

Regia: Alfonso Cuaron

Cast: Chris Hemsworth, Ben Barnes, Mary Elizabeth Winstead, Cristoph Waltz, Kit Harington, Iwan Rheon, Cameron Bright, Christopher Lee

Link al sito

Recensione: (Chimera Films)

Prima parte di una saga, siamo davanti a un fantasy di quelli per un pubblico adolescenziale, vuoi per una trama piuttosto lineare, vuoi per personaggi che non sono il massimo dell’originalità, ma che comunque fa il suo sporco lavoro e cioè di intrattenerci con scene spettacolari. Che del resto è una delle poche cose che chiedo a film del genere quando decido di vederli, quello di essere almeno visivamente divertenti.
Il lavoro non dev’essere stato semplice, perchè trarre un film da un album musicale che ha solo delle tracce e non una storia completa, non è impresa tanto furba. Però Agnese ha dalla sua la passione e grazie a quella se ne frega e va per la sua strada.
Se in Danger Days però aveva fallito creando qualcosa che non era nè carne ne pesce, qua siamo già a un livello migliore, dato che la storia si regge benissimo in piedi, così come il personaggio principale. Sarà anche troppo classico (l’eroe senza macchia imbattibile) però comunque funziona e a questo proposito Hemsworth è perfetto, forse pure troppo: per tutto il film non ho potuto fare a meno di immaginarmi Thor, dato che per movenze e carattere è quasi identico.
Come dicevo, la storia è molto lineare, tipo videogioco dove ci sono da superare delle prove per andare avanti, però certe scene sono ben fatte. Il combattimento col drago è bello, così come il rapporto che poi si crea tra i due. Anche il discorso col vecchio saggio è stato emozionante, mentre mi hanno impressionato di meno i cattivi di turno: il capo coi poteri e il suo servo fedele che cerca vendetta. Non dico che sono mal costruiti, ma forse un po’ troppo prevedibili, nel senso che già dopo una prima presentazione sappiamo come andrà a finire nella seconda parte, dato che situazioni simili le abbiamo viste ormai tante volte al cinema e in tv.
La sceneggiatura presenta alti e bassi. Certe parti, come ho detto, son scritte bene e ti divertono, altre lasciano a desiderare oppure risultano poco verosimili. Penso alla scena in cui vede i cadaveri carbonizzati e poi anche il sangue dello stupro (come lo vedi il sangue in un cadavere carbonizzato?). Ma nel complesso, ci siamo.

La regia di Cuaron non mi sembra particolarmente azzeccata. E’ vero, in passato ha diretto qualche film di Harry Potter, ma a parte il fatto che quelli del maghetto non sono semplici fantasy per ragazzi, poi ha fatto anche opere molto più complesse come I figli degli uomini e Gravity e non ce lo vedrei oggi a dirigere un film come questo.
Nulla da dire invece sul cast, tutti volti azzeccati.
La colonna sonora è come sempre uno dei punti migliori e non poteva essere diversamente.
Mi sono chiesto, hai mai pensato di farne un musical o sei partita fin da subito con l’idea del film normale?

Voto: 6,5

Film che si lascia leggere volentieri, sebbene risulta povero di scossoni emotivi o di sorprese. Dall’inizio alla fine, sembra che si sappia già come andrà a finire e questo, unito al fatto di avere personaggi un po’ troppo stereotipati, è il limite maggiore del film, quello di non suscitare la curiosità nello spettatore (infatti sarò sincero, non sono tra quelli che ti dirà “non vedo l’ora di leggere il seguito”, anzi se ti prendi del tempo tra la prima e la seconda parte e ci dai intanto altri film, non mi lamenterei).
In ogni caso è un film che svolge il suo dovere, quello di farci vivere delle avventure assieme al protagonista, di gustarci le scene più spettacolari e quindi farci passare un’oretta spensierata.

Link al forum con le altre recensioni

2 comments

Commenti