Gli ultimi (CK)

gli_ultimi

Casa di produzione: Hermes Productions

Genere: Orrore

Regia: David Slade
Cast: Russell Crowe, Chloë Grace Moretz, Milla Jovovich, Abigail Breslin, Eliza Dushku, James Purefoy, Titus Welliver, Kim Coates, Luke Grimes, Brooke Langton

Il film qui

Trama: La popolazione mondiale è stata decimata da un’infezione virulenta e brutale che trasforma gli uomini in mostruosi cannibali. Le città sono state abbandonate e i sopravvissuti, sotto il governo militare, si uccidono l’un l’altro per cibo, armi e viveri. Joel (Russell Crowe) e Tess (Milla Jovovich) sono dei contrabbandieri a cui viene affidata una missione disperata: scortare la giovane Ellie (Chloë Grace Moretz), una ragazzina di quattordici anni, fuori dalla zona di quarantena e consegnarla alle Luci, un gruppo dissidente che lotta contro il regime militare. Quello che però doveva essere un lavoro semplice e di routine si trasforma in una spedizione dura e logorante, in un mondo spietato e feroce.

(recensione di Mad)

Soggetto & Sceneggiatura: Il film parte da un soggetto interessante, seppur non originalissimo (soprattutto in questo periodo, di apocalisse zombie continua), dando vita ad un bel road movie apocalittico. La sceneggiatura scorre abbastanza bene, senza troppi intoppi, e senza annoiare mai lo spettatore. Dico abbastanza perchè ho trovato alcune scene un pò troppo da videogame che a mio parere appesantiscono un pochino la visione. Mi è piaciuta molto la costruzione dei personaggi, nei quali siano essi “buoni” o “cattivi”, pervade la mentalità di sopravvissuto, da solo contro tutti. Mi sono invece piaciuti di meno alcuni dialoghi, che ho trovato un pò troppo forzati. Finale strappalacrime, in linea con il film e con il personaggio di Joel.

Regia: La scelta di David Sleade mi è piaciuta innanzi tutto perchè è un film pienamente nelle sue corde, e perchè, la scelta di un regista più “pesante” avrebbe sicuramente fatto male al film.

Cast: Grande Crowe nel ruolo di duro, durissimo, che alla fine però ha un cuore d’oro, agli award potrebbe far bene. Stesso discorso per la Jovochic, pienamente in parte e che agli Award potrebe dire la sua come non protagonista. Non mi ha convinto moltissimo al scelta della Moretz, ma qui più che altro è un discorso personale.

Musiche: Ben fatta la soundtrack, che impreziosisce, dove ce n’è bisogno alcune scene.

Locandina: Molto bella. Forse un gradino sotto a quella di Berseker ma molto bella, davvero.

Sito: Ben fatto.

In conclusione “Gli Ultimi” è un film che si presenta, come confermato dall’autore stesso, come un classico Blockbuster Horror. Sceneggiatura solida e cast abbastanza famoso. Peccato che risenta un pò di situazioni troppo legate al videogioco e che appesantiscono un pochino la lettura. Comunque un bel film.

VOTO: 8

Discussione e altre recensioni sul forum

Invervista dello sviluppo qui

Commenti