Cinema (reale) dal 16/10

begin-again-with-mark-ruffalo

Keira Knightley e Mark Ruffalo irrompono anche in Italia con il film “Tutto può cambiare” (titolo originale ben più significativo: Begin Again). Questo dovrebbe essere il film con maggiori possibilità di pubblico e di ben figurare in classifica. A dar battaglia al film americano potrebbero affacciarsi l’italiano “E fuori nevica” di e con Vincenzo Salemme che traspone una sua opera teatrale al cinema, commedia “La banda dei supereroi”, “Joe” e la possibile sorpresa del comico “Un milione di modi per morire nel west” di e con Seth MacFarlane che tenta di bissare (l’immeritato) successo di Ted.

Le trame sono tratte da filmup

Tutto può cambiare (Begin Again)

Greta (Keira Knightley) e il suo storico fidanzato Dave (Adam Levine) si conoscono fin dai tempi del college e suonano insieme. Quando lui ottiene un contratto discografico da una major partono insieme alla volta di New York. Il rapido e travolgente successo porta, però, Dave ad allontanarsi da Greta, che si ritrova così sola e infelice, con una vita da ricostruire. La svolta per lei arriva per caso, quando Dan (Mark Ruffalo), un produttore discografico che ha appena perso il lavoro, la sente cantare in un locale dell’East Village e viene conquistato dal suo talento. Questo fortunato incontro è lo spunto per il ritratto, incantevole, di una reciproca collaborazione che trasforma le vite dei protagonisti, sullo sfondo di un’estate newyorkese accompagnata da una colonna sonora che si preannuncia uno degli ingredienti centrali della pellicola.

…e fuori nevica!

Enzo Righi (Vincenzo Salemme) ha cinquant’anni e vive cantando (male) sulle navi da crociera. Eterno immaturo, è allergico a qualsiasi tipo di responsabilità. Quando arriva la notizia della morte di sua madre, è costretto a rientrare a Napoli per la lettura del testamento, dove, dopo anni, incontrerà i fratelli Stefano e Cico. Ad attenderli una sopresa: saranno costretti a vivere tutti insieme per volontà testamentaria della madre. La convivenza non si rivelerà affatto semplice e i tre fratelli ne vedranno delle belle… finché una trovata geniale e spietata di Cico risolverà il nuovo, complicato, “stato di famiglia”.

La banda dei supereroi

Davide finalmente sta realizzando il sogno della sua vita: girare un film per il cinema. Ha gli attori, una troupe, una produzione e una distribuzione. Ma prendendo sotto gamba le sue responsabilità, Davide si ritrova subito ad aver superato il budget prestabilito e ad essere in ritardo rispetto ai tempi prefissati. La produzione gli blocca il set e minaccia di denunciarlo se non consegna il film finito entro e non oltre due settimane. Disperato, Davide decide, insieme a suoi due migliori amici, di mettere in piedi una “banda di Supereroi” che ferma i ladri e li deruba per racimolare nel minor tempo possibile la cifra che gli serve per finire il film.

Joe

Alla ricerca di una personale redenzione, un ex-carcerato, cerca di rigare dritto lavorando in una falegnameria e provando a dimenticare il passato. L’occasione giusta si presenta quando arriva in città, un ragazzo in cerca di lavoro per sostenere la sua famiglia…

Un milione di modi per morire nel west

Seth MacFarlane ha diretto, prodotto, scritto ed interpretato il ruolo del vigliacco allevatore Albert in “Un Milione di Modi per Morire nel West”. Dopo essersi tirato indietro da uno scontro a fuoco, Albert viene lasciato dalla sua scostante fidanzata per un altro uomo. Sarà una misteriosa e bellissima donna, da poco arrivata in città, ad aiutarlo a tirar fuori il suo coraggio e a farlo nuovamente innamorare. Ma quando il marito di lei, un noto fuorilegge, si presenta assetato di vendetta, Albert dovrà immediatamente mettere alla prova il suo ritrovato eroismo.

Lo sciacallo – Nightcrawler

Lou non riesce a trovare lavoro. Un giorno assiste per caso a un incidente stradale e ha un’illuminazione: si procura una videocamera e da quel momento passa le notti correndo sui luoghi delle emergenze, per riprendere le scene più cruente e vendere il materiale ai network televisi. La sua scalata al successo lo rende sempre più spietato finché, pur di mettere a segno uno scoop sensazionale, arriva a interferire pericolosamente con l’arresto di due assassini…

Altman

Il nuovo documentario di Ron Mann, “Altman”, offre uno sguardo sulla vita e sulle opere del cineasta Robert Altman (M*A*S*H, I compari, Nashville, I protagonisti e Gosford Park tra gli altri). Deciso a non piegarsi alle convenzioni di Hollywood o ai suoi dirigenti, Altman si fece amici e nemici e il suo stile unico gli valse lodi in tutto il mondo – ma anche qualche critica feroce – permettendogli di dimostrare che è possibile fare film veramente indipendenti. La vita e la carriera di Robert Altman con le sue molteplici sfaccettature. Padre del cinema indipendente americano, Altman lasciò un segno indelebile, non solo nell’evoluzione della sua poetica, ma anche nello spirito occidentale.

In uscita anche: Cristiada, Il giovane favoloso, Gomorra (La serie – 4° parte), Hermitage (250° anniversario), Minuscule, La moglie del cuoco, Piccole crepe grossi guai

One comment

Commenti